AdvertisementAdvertisementAdvertisement

Alla scoperta di Robo4advisor

Alla scoperta di Robo4advisor

Partirà da Padova il 29 maggio il giro a tappe organizzato da Robo4advisor per incontrare i professionisti della consulenza ai quali è dedicata l’innovativa piattaforma e scoprirne modalità di utilizzo insieme ai suoi ideatori, Raimondo Marcialis e Luca Brambilla.

L’iniziativa promozionale prevede dei corsi gratuiti aperti ai professionisti della consulenza in 11 città, fra cui Torino, Milano, Bologna, Roma e Catania (il calendario completo e il modulo di iscrizione sono disponibili su www.robo4advisor.com). Le lezioni sono finalizzate a collegare la teoria degli investimenti a tutte le funzionalità e alle potenzialità della piattaforma, la prima nata in Italia per offrire servizi di consulenza evoluta precorrendo i tempi in un settore, quello della roboadvisory, che nei prossimi anni sarà interessato, secondo gli esperti, da una forte espansione.

I servizi di R4A si basano su una filosofia che si differenzia rispetto ai tradizionali strumenti di supporto ai consulenti e sono studiati per rispondere alle sfide sempre più grandi e complesse imposte dal mercato, dai tassi di interesse ormai prossimi allo zero, sino alle nuove esigenze della clientela e alle importanti evoluzioni normative.  «In questo contesto, non certo facile per ottenere risultati performanti – spiega Raimondo Marcialis, amministratore delegato di MC Advisory, – Robo4advisor si posiziona come un vero e proprio assistente dei consulenti perché offre strumenti gestionali avanzati e testati sul campo da gestori di professione con una lunga esperienza nella selezione dei fondi. Ma soprattutto, ed è questa una grande novità, applica una logica di investimento basata su rating dinamici e del tutto diversa da quella proposta dagli strumenti tradizionali di fund picking». Infatti, utilizzando gli algoritmi di proprietà e i potenti motori di ricerca di cui Robo4advisor dispone, gli utenti possono costruire diverse soluzioni da proporre ai clienti selezionando, sulla base di diversi obiettivi, sia i singoli prodotti del risparmio gestito sia i portafogli e isolando le combinazioni che statisticamente hanno meglio interpretato gli stessi obiettivi nelle diverse fasi di mercato. È inoltre disponibile uno strumento dedicato alla costruzione e  al ribilanciamento dei portafogli, che consente anche la realizzazione del risk assessment delle posizioni dei clienti.