AdvertisementAdvertisement

Dollaro, prospettive ribassiste

Dollaro, prospettive ribassiste

La forza del dollaro è il principale argomento di dibattito tra gli investitori FX degli ultimi giorni

La view di Vasileios Gkionakis, PhD Global head of FX Strategy di Lombard Odier

shutterstock_526165780

La forza del dollaro Usa nel 2018 è dovuta a un allungamento senza precedenti dei differenziali dei tassi di interesse tra gli Stati Uniti e il resto del mondo. In parte, questo ampliamento è stato giustificato dal repricing più elevato delle aspettative di rialzo dei tassi Fed.

Allo stesso tempo, è stato innescato dallo stimolo fiscale statunitense (sovraperformance della crescita degli Stati Uniti) e dalle aspettative di politica monetaria ancora molto favorevoli per tutte le altre grandi banche centrali.

Gli effetti di stimolo, tuttavia, cominceranno a svanire nel corso del 2019, lasciando gli Stati Uniti con un notevole problema del doppio deficit ed esponendoli a un aumento dei premi di rischio statunitensi, con conseguenze potenzialmente negative sul dollaro statunitense.

Inoltre, le recenti tendenze del mercato del lavoro e la crescita dei salari al di fuori degli Stati Uniti non giustificano le favorevoli aspettative sulla politica monetaria. Una rivalutazione più alta dei tassi di interesse (ex-Usa) dovrebbe portare a una stretta dei differenziali dei tassi di interesse Usa-resto del mondo e pesare ulteriormente sul dollaro.

I rischi che prevediamo potrebbero essere rappresentati da diversi fattori, tra i quali, un forte rallentamento dell’economia globale, un’escalation delle controversie commerciali tra Stati Uniti e Cina e/o maggiori contrasti tra Italia e Commissione europea, nonché dagli effetti di stimolo fiscale degli Stati Uniti più duraturi.

Stefania Basso

Laureata all'Università Statale di Milano, dal 2006 collaboro con Fondi&Sicav. Lunga esperienza nel settore del risparmio gestito come marketing manager presso Franklin Templeton Investments e J.P. Morgan Fleming Am a Milano e a Lussemburgo. Breve esperienza presso Lob Media Relations come ufficio stampa per alcune realtà finanziarie estere. In tutto il mio percorso professionale ho lavorato a stretto contatto con persone provenienti da diverse parti del mondo, che mi hanno permesso di avere un approccio dinamico e stimolante e di apprendere attraverso il confronto con realtà differenti.

Dallo stesso autore