AdvertisementAdvertisementAdvertisement

Fideuram e Sanpaolo Invest, nel 2018 oltre 200 nuovi private banker

Fideuram e Sanpaolo Invest, nel 2018 oltre 200 nuovi private banker

Nel corso del 2018 nelle reti Fideuram e Sanpaolo Invest sono stati inseriti 219 nuovi private banker. Il numero complessivo dei private banker delle reti Fideuram e Sanpaolo Invest al 31 dicembre si è attestato a 5.006 unità.

In particolare, nel mese di dicembre in Fideuram sono stati effettuati alcuni inserimenti di rilievo tra cui: Anna Maria Maniscalco, Ezio Garrone, Claudio Zugno e Davide Mensio in Piemonte;  Andrea Pasetto, Roberto Rubes, Guido Colombo, Alessandro Casiraghi, Paolo Cibra, Raffaele Chiodin e Grazia Monaco in Lombardia; Andrea Govoni e Alessandro Bonazza in Emilia Romagna; Rosa Bartolini e Leonarda Di Spirito nelle Marche e Marco Vanni in Umbria. Nella rete di Sanpaolo Invest è invece arrivato Silvio Cavagnero (Piemonte).

Fabio Cubelli

Fabio Cubelli

«L’anno che si è appena concluso» – ha commentato Fabio Cubelli, condirettore generale area di coordinamento affari Fideuram – «si è rivelato particolarmente vivace per la strategia di reclutamento di Fideuram e Sanpaolo Invest: nel 2018 sono entrati 219 nuovi consulenti finanziari. Anche per il 2019 abbiamo posto un focus importante sul rafforzamento quantitativo e qualitativo del nostro team di private banker: un’attività particolarmente complessa che richiede un impegno costante, sempre attento alle sviluppo professionale. In linea con il posizionamento complessivo delle nostre Reti, il target principale è rappresentato dai private banker di alto standing con portafogli di clientela molto consistenti. Una fonte importante di reclutamento sono anche i giovani consulenti, grazie ad un progetto specifico dedicato alla “next generation”:  le figure junior, anche con piccoli portafogli, vengono infatti affiancate dai nostri consulenti più esperti, con l’obiettivo di gestire proattivamente il ricambio generazionale, lavorare in team e condividere esperienze».