AdvertisementAdvertisement

Inflazione e prezzi delle materie prime: quale legame?

Inflazione e prezzi delle materie prime: quale legame?

Il trend dei prezzi delle materie prime e dell’inflazione sembra muoversi nella medesima direzione. Abbiamo chiesto alle principali società di gestione del risparmio quali sono secondo loro le cause del recente recupero dell’inflazione. Sono da attribuirsi alla ripresa dei prezzi delle commodity oppure dobbiamo tenere in considerazione anche altre variabili?

L’aumento dell’inflazione negli Stati Uniti e in Europa può essere spiegato solo in parte dal rialzo dei prezzi delle materie prime energetiche. Occorre considerare anche il graduale aumento dei salari negli Usa, quindi parliamo di inflazione salariale, un fattore importante perché rappresenta un aspetto più strutturale. Altro aspetto da non sottovalutare è rappresentato dai recenti dazi sull’importazione di acciaio e alluminio negli Stati Uniti che vanno quindi ad aggiungersi alla pressione inflazionistica.

I fondi comuni di investimento e gli Etf focalizzati sulle materie prime stanno attirando l’attenzione degli investitori. Secondo alcune società gli investitori scelgono le materie prime perché considerate sia come copertura nei confronti dell’inflazione sia come fattore che permette di diversificare l’allocation evitando il rischio azionario. Secondo altri comunque i metalli ciclici potrebbero non essere in grado di offrire l’usuale protezione contro l’inflazione. C’è chi sostiene infine che il recente afflusso verso le materie prime possa essere in realtà il riflesso di un miglioramento dei fondamentali.

Vediamo in dettaglio

Acciaio, alluminio e rame incrementano le pressioni inflazionistiche

Sandra Crowl, Carmignac

Materie prime e inflazione: prezzi e livelli restano contenuti

Siu-Kee Chan, Nn Investment Partners

Titoli di Stato risentono della rivalutazione rischio inflazione

Florian Ielpo, Unigestion

Materie prime, strumento di fine ciclo, oggetto di attenzione

George Cheveley, Investec Am

Paniere inflazionistico, parte energetica raggiungerà presto il picco

Witold Bahrke, Nordea Am

Etf che replicano trend materie prime: strategia efficace?

Luca Vaiani, Fideuram Investimenti Sgr

Stefania Basso

Laureata all'Università Statale di Milano, dal 2006 collaboro con Fondi&Sicav. Lunga esperienza nel settore del risparmio gestito come marketing manager presso Franklin Templeton Investments e J.P. Morgan Fleming Am a Milano e a Lussemburgo. Breve esperienza presso Lob Media Relations come ufficio stampa per alcune realtà finanziarie estere. In tutto il mio percorso professionale ho lavorato a stretto contatto con persone provenienti da diverse parti del mondo, che mi hanno permesso di avere un approccio dinamico e stimolante e di apprendere attraverso il confronto con realtà differenti.

Dallo stesso autore