AdvertisementAdvertisement

Legal & General, sul mercato italiano con una gamma di Etf core innovativi

Legal & General, sul mercato italiano con una gamma di Etf core innovativi

L’aumento di volatilità degli Etf determinato dalla periodica rotazione degli indici azionari è un situazione che gli investitori conoscono bene. Un problema che spesso li costringe a dovere ribilanciare il portafoglio. Per rispondere a questa situazione, destinata ad aggravarsi con l’aumento degli investimenti indicizzati, Legal & General Investment Management  (Lgim) ha costruito una nuova gamma di Etf azionari a costo ridotto, che può aiutare a proteggere gli investitori dal comportamento imprevedibile dei “crowded trade” caratteristico degli indici azionari comunemente replicati dalla maggior parte degli Etf core. I cinque Etf L&G Equity, che dal 16 gennaio sono quotati a Piazza Affari oltre che sulla borsa di Londra, investono su indici azionari core Europa, Stati Uniti, Giappone, Asia ex Japan e Global. I benchmark sono gestiti e calcolati dalla Solactive, un index provider indipendente con un’esperienza di oltre 10 anni e più di 200 miliardi di dollari investiti nei suoi indici.

La logica di questa nuova tipologia di Etf azionari è evitare l’”effetto folla” che colpisce gli Etf core indicizzati tradizionali in coincidenza con la periodica rotazione degli indici. Inoltre, su questi nuovi strumenti Lgim afferma di essersi impegnata a investire in società che soddisfino standard minimi in termini di best practice di business. Tramite il proprio team di corporate governance, infatti, Legal & General monitorerà le società presenti negli indici replicati dagli Etf, con l’obiettivo di creare valore sostenibile nel lungo periodo, mitigando i rischi che possono influire sulle performance, come le controversie su produttori di armi, l’inquinamento da carbone e le trasgressioni prolungate del Global compact delle Nazioni Unite.  

QUALCOSA DI PIÙ

«Da un Etf core equity è corretto aspettarsi qualcosa di più rispetto ai soli costi ridotti. Gli index manager devono essere più attivi nell’attenuare i rischi legati agli indici “affollati” e inserire le aziende per ottenere nel lungo termine benefici, sia per il mercato, sia per gli investitori. Abbiamo progettato la nostra gamma di Etf core tenendo conto di questi principi e adottando misure per promuovere le performance e la stabilità a lungo termine», ha detto Howie Li, responsabile degli Etf di Legal & General Im, nata nel 1970 come ramo del gruppo Legal & General dedicato alla gestione degli investimenti.

Con la quotazione dei cinque Etf core a Piazza Affari, Lgim inaugura ufficialmente la sua presenza sul mercato retail in Italia, dove era già attiva da tempo sul canale istituzionale. Poco conosciuta nel nostro paese («Preferiamo investire sui gestori piuttosto che spendere in pubblicità», ha commentato con una battuta Howie Li), Legal & General Investment Management è il secondo maggiore asset manager in Europa e uno dei principali investitori globali, con asset totali per oltre 1.300 miliardi di dollari Usa. «Il lancio del nostro business retail in Italia è un passo fondamentale nel nostro piano a lungo termine di espansione in Europa. Negli ultimi tre anni abbiamo ampliato costantemente la nostra offerta di prodotti per gli investitori europei e l’estensione della nostra gamma di Etf core per gli investitori italiani è una parte centrale di questa strategia», ha dichiarato Honor Solomon, capo del retail per Europa, Medio oriente e Africa di Lgim.

L’Italia, d’altra parte, è un mercato che non può mancare per chi opera nel business degli Etf: «Il tasso di crescita annuo degli asset under management del settore è quasi il doppio di quello degli altri mercati della regione, il che rappresenta un’ottima opportunità per noi», ha spiegato Giancarlo Sandrin, country head Italia di Legal & General Im. Sandrin sottolineato che la costruzione degli indici cui sono legati i sei Etf di Lgim «elimina potenziali rischi di volatilità, poiché si ribilancia in momenti diversi rispetto agli Etf connessi agli usuali indici azionari. Inoltre, i nostri Etf incorporano anche considerazioni di sostenibilità del business delle imprese in cui investono». 

Per chi fa advisory, ha poi concluso il manager, accanto gli indici core, la società propone anche Etf tematici connessi a megatrend, quali  robotica e automazione, cyber security, e-commerce, batterie per lo stoccaggio dell’energia e farmaceutico.

leggi il numero 111 di Fondi&Sicav

Dallo stesso autore