AdvertisementAdvertisementAdvertisement

Lifestyle

L’ospitalità della famiglia Costa

L’ospitalità della famiglia Costa

Corvara  è il centro più grande della val Badia, situato a 1.568 metri di altitudine, nel cuore delle Dolomiti. Qui, dal 1957, la famiglia Costa offre ospitalità ai turisti. L’atmosfera e l’accoglienza sono un modello di vita che si perpetua quotidianamente nell’hotel La Perla.

L’aspetto è  tipicamente altoatesino, dove il legno rappresenta l’elemento principale di tutti gli ambienti. Le 54 camere sono arredate con grazia e cura dei dettagli; mobili della tradizione locale, pezzi di antiquariato, collezioni di oggetti di vita quotidiana trasmettono la tradizione, la storia e la cultura locale. Ogni ambiente ha un’alchimia precisa, frutto di una passione per gli oggetti semplici e preziosi. Nelle sale da pranzo dell’hotel sono presenti sei  stuben del 1700. 

UN INNO AL RELAX

Al primo piano è presente una terrazza per immergersi nella tranquillità più assoluta. La spa è un inno al relax, un piccolo spazio rigenerativo in cui saune, bagno turco, Kneipp, idromassaggi e piscina sono a disposizione degli ospiti.  

All’esterno si può godere di uno spazio verde e alberato, di una casa sull’albero e di un solarium nel prato accanto all’orto. Davanti alla casa c’è una terrazza con tavoli per pranzare, gustare un aperitivo o semplicemente rilassarsi. Attaccata all’hotel c’è una delle piste da sci più importanti del comprensorio, mentre d’estate è attiva la Lounge Pinarello che, oltre a mostrare bici storiche, mette a disposizione degli ospiti la mitica Dogma 651, la realizzazione più innovativa nel panorama delle biciclette da corsa.  

La proposta gourmet dell’hotel La Perla è davvero ampia e adatta a ogni esigenza: si trovano il Bistrot La Perla, L’Murin, osteria di fianco alla casa, la casa vecchia, dove è nato Ernesto Costa e che risale al 1400, e La Stüa de Michil.

La Stüa de Michil, premiata dal 2002 con una stella Michelin

La Stüa de Michil, premiata dal 2002 con una stella Michelin

LA STÜA DE MICHIL

La Stüa de Michil,  premiata dal 2002 con una stella Michelin, è una piccola Wunderkammer in legno, arredata in stile tipicamente tirolese. La cucina del nuovo chef Nicola Laera si basa sulla creazione di piatti che sono una sorpresa continua, frutto di una voglia insaziabile di curiosità che lascia aperte le variabili dell’imprevedibilità. Il sole, le nuvole, la pioggia, la neve, il vento sono ingredienti che accompagnano ogni piatto. 

La cucina di Nicola Laera, padre chef pugliese e madre ladina, rappresenta un equilibrio tra il profondo mare e le alte montagne.  

L’alice si fa colatura, s’immerge in una fonte di olio, aglio e peperoncino, si scoglie delicatamente per nuotare in spaghetti luminosi ricoperti di puccia, vale a dire una spolverata di pane di segale croccante. L’Italia in un piatto. Semplice, guizzante e generoso. La cucina di Nicola non è banalmente attaccata alle radici come tanto usa oggi. È fatta di radici, che si muovono sinuose in un terreno fertile, irrorato di fantasia, ingegno, rispetto e cultura. Nicola non guarda solo alla qualità, ma vuole vedere cosa c’è dietro la qualità: un prodotto può essere eccellente, ma se all’origine ci sono pratiche non degne, quel prodotto non entra in cucina. 

Del resto il suo percorso, iniziato in giovanissima età, lo dimostra appieno: nato professionalmente sotto una buona stella, quella di Norbert Niederkofler, le stelle non lo hanno mai abbandonato: dal St. Hubertus di San Cassiano al Bio hotel Hermitage di Madonna di Campiglio. E oggi che si ritrova nella costellazione del Perla, che risplende luminosa in cinque ristoranti dalle identità distinte, è pronto a cogliere la sfida e a destreggiarsi con energia e passione fra La Stüa de Michil, il ristorante gourmet dell’hotel La Perla, Les Stües, il ristorante della mezza pensione, il Bistrot La Perla, autentico viaggio nel gusto italiano, l’osteria L’Murin e la locanda Ladinia, oasi di sapori e atmosfere locali. Alla selezione delle materie prime, accompagna una cura quasi maniacale dei dettagli. Nella sua cucina nulla è lasciato al caso. L’occhio è un giudice impietoso, quindi è giusto soddisfarlo con gusto, senza però cadere in false tentazioni. Nelle scelte di Nicola Laera c’è solo pura sincerità che si trasforma in ghiotta estetica del piacere. 

HOTEL LA PERLA

Str. Col Alt, 105 39033 Corvara BZ

www.laperlacorvara.it