AdvertisementAdvertisement

Mercati alle prese con la volatilità

Mercati alle prese con la volatilità

Mercati alle prese con la volatilità. Gli asset rischiosi potrebbero continuare a salire ma crescerà anche la volatilità, Esty Dwek, senior investment strategist di Natixis Investment Managers

Dopo un ottobre difficile, i mercati hanno iniziato a novembre su basi migliori, sostenuti dai forti risultati reddituali statunitensi, dalla capacità delle aziende di ricominciare a riacquistare azioni e dalle speranze di un accordo commerciale Usa-Cina. Pur restando dell’opinione che gli asset rischiosi continueranno a salire ulteriormente nei prossimi mesi, il team di Natixis si aspetta anche una maggiore volatilità.

‘Mentre i fondamentali rimangono solidi – crescita statunitense, redditività aziendale, attivismo da parte degli shareholder – le aspettative di guadagno saranno probabilmente un problema nei prossimi mesi, poiché siamo probabilmente al culmine o vicini al picco di crescita degli utili, e vedremo probabilmente una una tendenza al ribasso’, afferma Dwek. Il modo in cui i mercati digeriscono questa transizione potrebbe portare a un’ulteriore volatilità.

Il team di Natixis continua a credere che i mercati americani sovraperformeranno nel medio termine, dato che i mercati europei sono impantanati nella preoccupazione tra la politica e il rallentamento della crescita.

I rendimenti dei Treasuries Usa a 10 anni si sono stabilizzati intorno al 3,10%, alla luce delle recenti turbolenze dei mercati, e il gestore non si aspetta un grande passo in avanti a questo punto. In effetti, le aspettative di inflazione non si sono mosse e la crescita è destinata ad attenuarsi nei prossimi trimestri. Natixis continua a cercare strategie di rendimento assoluto flessibili, ma, per coloro che sono meno preoccupati per la durata ai livelli attuali, l’aggiunta di strategie di base come protezione potrebbe diventare interessante.

Gli spread creditizi si sono ampliati durante questa fase di tensione, ma rimangono relativamente stretti in una prospettiva a lungo termine. Il gestore non mostra preoccupazione per una significativa svendita sui mercati, dati i fondamentali ancora sani, e continua a vedere l’aumento della volatilità come un’opportunità in un mercato ancora costoso.

‘I recenti movimenti del mercato sono stati esempi del complesso ambiente di investimento in cui stiamo navigando, il che ci conforta nelle nostre allocazioni di diversificazione del portafoglio, come una duration più breve, strategie di aumento dei rendimenti, strategie flessibili e alternative a rendimento assoluto. Potrebbe non essere il momento di aggiungere troppo rischio, ma non pensiamo che sia il momento di rimuoverlo completamente’, sostiene Dwek.

Rocki Gialanella

Laurea in Economia internazionale presso l’Università degli Studi di Napoli ‘Federico II’. Ho abbracciato il progetto FondiOnline.it nel 2001 e da allora mi sono dedicato allo sviluppo/raggiungimento del target che ci eravamo prefissati: dare vita a un’offerta informativa economico-finanziaria dal linguaggio semplice e diretto e dai contenuti liberi e indipendenti. La storia continua con FONDI&SICAV.

Dallo stesso autore