AdvertisementAdvertisement

Mercati emergenti, la ripresa congiunturale resta intatta

Mercati emergenti, la ripresa congiunturale resta intatta

Chia-Liang Lian, head of Emerging Markets Debt di Western Asset Management (gruppo Legg Mason), risponde alle domande di Fondi&Sicav sui government bond emergenti

leggMason

Lian

Chia-Liang Lian, Western Asset Am

Dopo un 2018 negativo, condizionato dalla forza del dollaro Usa e dalle strette della Fed, i government bond emergenti hanno recuperato parte del terreno perso. Ritenete che si tratti di un rimbalzo di breve termine o che si possa guardare all’asset class con fiducia?

Nonostante i venti contrari, i mercati emergenti costituiscono ancora la principale convinzione di lungo termine dei nostri portafogli. Continuiamo a ritenere infatti che i fondamentali dei mercati emergenti siano resilienti e che nel 2019 il rallentamento della crescita e dei tassi di interesse Usa garantiranno un contesto più favorevole. La ripresa congiunturale resta intatta (con alcune eccezioni), dopo anni difficili caratterizzati dal taper tantrum, dal crollo del prezzo delle commodities e dagli scandali politici. I bilanci fiscali e i saldi con l’estero sono incoraggianti. Come Western Asset crediamo che la maggior parte delle economie emergenti sia oggi preparata per assorbire shock esogeni come mai lo era stata negli scorsi anni.

Inoltre, le valutazioni e i fattori tecnici dovrebbero supportare l’asset class nel medio termine. Le valutazioni infatti sono diventate più interessanti, e continuiamo a individuare valore in alcuni tassi locali e in alcune valute emergenti selezionate. Da un punto di vista tecnico, invece, il debito emergente rimane sottorappresentato negli indici globali, nonostante la crescente forza gravitazionale delle economie emergenti. Da questo punto di vista, la progressiva inclusione di mercati considerevoli, in particolare della Cina e dei Paesi del Consiglio di cooperazione del Golfo, avrà un effetto positivo sull’appetito degli investitori per questa asset class.

Quali em government bond – per Paese, duration e valuta- state sovrappesando nel vostro portafoglio?

Data l’eterogeneità dei Paesi emergenti, per cogliere le opportunità c’è bisogno di differenziazione, personalizzazione e rotazione tra i diversi settori emergenti in specifici momenti del ciclo di mercato. Crediamo ci siano opportunità interessanti per gli investitori a lungo termine in quei Paesi i cui fondamentali sono sostanzialmente intatti. Al momento sovrappesiamo i tassi e le valute delle seguenti economie:

Indonesia: l’economia indonesiana continua a crescere a un ritmo sostenuto, trainata dalla sua vasta popolazione (quarta al mondo), dalle risorse naturali e dalla vicinanza alla Cina. L’Indonesia continua a mantenere politiche monetarie e di cambio prudenti, guidate da un ministro delle finanze credibile e rigoroso.
La maggior parte degli analisti ritiene che quest’anno il presidente Jokowi verrà rieletto, garantendo la necessaria stabilità politica e fiscale.

India: continuiamo a credere nell’opportunità secolare costituita dalla vastità e dalla bassa età media della popolazione indiana, che stimolerà la crescita per i decenni a venire. Pur rimanendo un’economia più chiusa e regolamentata rispetto ad altri Paesi simili, nel tempo il primo ministro Modi continuerà, crediamo, la sua opera di modernizzazione, che dovrebbe migliorare la produttività e la crescita.

Brasile: il focus sulle riforme del presidente Bolsonaro è incoraggiante. Il miglioramento dei fondamentali, in particolare la moderazione dell’inflazione, continuerà a far sentire i suoi effetti positivi. Con il processo di guarigione dell’economia che comincia a prendere piede, crediamo che i titoli brasiliani offrano un rapporto rendimento-rischio attraente.

Stefania Basso

Laureata all'Università Statale di Milano, dal 2006 collaboro con Fondi&Sicav. Lunga esperienza nel settore del risparmio gestito come marketing manager presso Franklin Templeton Investments e J.P. Morgan Fleming Am a Milano e a Lussemburgo. Breve esperienza presso Lob Media Relations come ufficio stampa per alcune realtà finanziarie estere. In tutto il mio percorso professionale ho lavorato a stretto contatto con persone provenienti da diverse parti del mondo, che mi hanno permesso di avere un approccio dinamico e stimolante e di apprendere attraverso il confronto con realtà differenti.

Dallo stesso autore