Home Consulenti&Reti Banca Mediolanum Euromedia Research: «Poca fiducia nel Paese»

Banca Mediolanum Euromedia Research: «Poca fiducia nel Paese»

0
Banca Mediolanum Euromedia Research: «Poca fiducia nel Paese»

a cura di Alessandro Secciani  

Una ricerca di Banca Mediolanum Euromedia Research ha evidenziato che, nonostante un discreto ottimismo personale, la fiducia nel Paese è modesta

Ieri è stato presentato al Mediolanum market forum il 1° Rapporto Euromedia Research-Banca Mediolanum. Si tratta di una ricerca su 2.000 persone in tutta Italia titolari di un conto corrente. L’obiettivo dello studio è comprendere la predisposizione agli investimenti da parte degli italiani. Ed è risultato un primo dato abbastanza sorprendente. Sebbene ancora in minoranza, in corrispondenza con la pandemia è aumentato in misura netta il numero degli ottimisti sulla propria situazione personale. Oggi sono il 39,4%, il livello massimo dal 2008, quasi il doppio rispetto ai primi mesi dell’anno.

Ma c’è un altro dato che può apparire in controtendenza: le aspettative sulla situazione economica del Paese. Il 39% delle persone ritiene che sarà significativamente peggiore e il 30% che sarà peggiore. Solamente il 15% ritiene che si uscirà dal Covid in maniera migliore rispetto a quando ci si è entrati. In pratica ottimismo personale, pessimismo collettivo.

Questa visione è confermata dalla domanda sulla situazione finanziaria personale. Solo il 40,2% degli interpellati pensa che sarà peggiore, mentre il 41,7% ritiene che sarà stabile. Addirittura il 12% ritiene che sarà significativamente migliore o migliore.

A questo punto una considerazione sui risultati dello studio: gli italiani hanno fiducia in se stessi, non nel Paese. La maggioranza delle persone è convinta che uscirà senza danni personali dall’emergenza, ma ritiene che l’Italia se la passerà molto male. In pratica viene confermato in pieno il più classico individualismo del Paese.

Questa visione è confermata dalle risposte a un’altra domanda: in materia economico-finanziaria che cosa le fa più paura? Il 57,4% ha risposto: la crisi economica del Paese. Solo il 27,8% considera a rischio la situazione economica personale o della famiglia. E appena il 6,4% teme di perdere il lavoro o di dovere chiudere la propria attività.

In pratica la fotografia di una nazione costituita da persone pronte a rimboccarsi le maniche, che pensano di continuare a lavorare e consumare, ma che non ha molta fiducia nel Paese.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito utilizza i cookies.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.