Borse asiatiche positive

Borse asiatiche positive. Aggiornamento sui mercati e agenda macro a cura di UniCredit

La Borsa di Tokyo ha chiuso in rialzo (Nikkei +0,77%), sulla scia delle indiscrezioni stampa secondo cui il primo ministro giapponese starebbe considerando un piano di stimoli fiscali da JPY20 mln, circa il doppio di quanto precedentemente previsto. I titoli hanno inoltre beneficiato dell’ulteriore indebolimento della valuta nipponica. Hong Kong al momento +1,54%, Shangai +0,46%.


Wall Street chiude in rialzo

Wall Street ha chiuso ieri in rialzo, con Dow Jones +0,19%, S&;P500 +0,43% e Nasdaq +1,1%. A sostenere Wall Street sono state alcune notizie arrivate dal fronte societario. Microsoft (+5,3%).ha annunciato una brillante trimestrale grazie alla sua forte crescita nel cloud. Morgan Stanley (+2,1%) ha annunciato per il secondo trimestre utile e ricavi superiori alle stime degli analisti. United Continental Holdings (+0,9%) ha annunciato una trimestrale migliore delle attese degli analisti e lanciato un programma di buyback da USD2 mld. Attese in giornata le trimestrali di AT&T, Visa, Chipotle, General Motors, Travelers, Union Pacific, Bank of NY Mellon, Biogen, Blackstone, DR Horton, Hershey, Johnson Controls, PulteGroup, Pandora.

Eur/Usd 1,1029
Eur/Usd a 1,1029. Il biglietto verde si mantiene sui massimi da 6 settimane sulla valuta giapponese, rappresentando un appetito al rischio ancora sostenuto trai gli investitori. Euro pressoché piatto in attesa del meeting Bce che si terrà oggi.

Petrolio Wti in rialzo
Petrolio Wti in rialzo a USD46,08 al barile negli scambi asiatici dopo i dati sulle scorte Usa diffusi ieri, che hanno mostrato una riduzione superiore alle attese nonché il nono calo consecutivo. Oro e argento poco mossi stamane.


Obbligazionario

Il Bund future settembre ha aperto stamane in calo di 1 tick a 166,31 lo spread Btp/Bund 10y è a 125 pts, con il rendimento del decennale italiano all’1,25%. Il Tesoro annuncia quantitativi Btpei e Ctz in asta il 26 luglio.


Agenda macro

L’agenda macro della giornata prevede la diffusione del dato sulle vendite al dettaglio in Gran Bretagna mentre nel pomeriggio negli Stati Uniti la diffusione dei dati sulle nuove richieste di sussidi di disoccupazione, il leading indicator e sulle vendite di case esistenti.

Advertisement