Banca Generali, il miglior mese del 2018

Banca Generali ha registrato a maggio una raccolta netta di 603 milioni di euro, portando il saldo da inizio anno a quota 2,7 miliardi.

In un mese in cui i volumi sono risultati i più elevati da inizio 2018, la raccolta gestita di Banca Generali ha coinvolto quasi esclusivamente le soluzioni assicurative. Guadagna terreno anche la nuova soluzione Sicav Lux Im che a poco più di un mese dal lancio ha già superato i 130 milioni. Le masse sotto contratto di consulenza evoluta hanno registrato a maggio una crescita di 195 milioni di euro, superando i 2,1 miliardi da gennaio.

La raccolta in liquidità e risparmio amministrato è aumentata ulteriormente nell’ultimo mese. La prima è prevalentemente riconducibile all’acquisizione di nuova clientela, mentre la seconda riguarda principalmente quelle soluzioni volte a favorire la protezione dei portafogli, come il nuovo strumento per clienti qualificati dedicato alla cartolarizzazione di crediti sanitari e veicolato tramite consulenza evoluta (oltre 220 milioni di raccolta da inizio anno), o l’emissione di certificate (oltre 80 milioni da gennaio).

L’amministratore delegato, Gian Maria Mossa, ha commentato: «In un mese difficile contrassegnato da speculazioni che vanno al di là dei fondamentali economici del paese e delle sue imprese, abbiamo registrato il miglior dato di raccolta dell’anno. Il nostro focus nella tutela dei patrimoni e l’esperienza nella gestione di situazioni complesse ci vede infatti in prima linea, col contributo di tutta la banca, al fianco delle famiglie».

«L’eccellenza dei nostri consulenti private e la versatilità della nostra offerta», ha sottolineato Mossa, «garantiscono risposte concrete ai bisogni di diversificazione e di protezione. In un contesto caratterizzato da persistente volatilità continuiamo a ravvisare segnali di forza per il nostro business: in primis la consistenza dei flussi di raccolta, poi la crescita delle masse sotto consulenza evoluta, e l’accoglienza positiva alla nuova Sicav. Questo mix di elementi rafforza la fiducia nelle nostre capacità di continuare a crescere in misura superiore al mercato di riferimento».

Massimiliano D'Amico
Massimiliano D'Amico
Dopo aver lavorato per alcune testate locali, ho iniziato la mia carriera giornalistica nell’ambito finanziario nel 2006. Alla ricerca di nuovi stimoli professionali nel 2009 sono passato a FONDI&SICAV dove, nel 2014, sono stato nominato vicedirettore. In particolare curo l’inserto “Consulenti&Reti”. Ogni mese intervisto gli amministratori delegati delle principali strutture della consulenza finanziaria italiana e analizzo gli argomenti più “caldi” del momento. Mi occupo anche di www.videofinanza.it, il portale dedicato esclusivamente alle video-interviste a gestori-strategist (italiani e stranieri) dei più importanti asset manager globali e ai protagonisti del mondo delle reti di consulenza finanziaria.