L’inconfondibile aromaticità del Grüner Veltliner, della cantina dell’Abbazia di Novacella

La cantina dell’Abbazia di Novacella, fondata nel 1142 ed è una della cantine attive più antiche del mondo

La cantina dell’Abbazia di Novacella possiede i vigneti della conca di Bressanone, i più settentrionali d’Italia, che si estendono dai 600 ai 900 metri s.l.m.

I vigneti sono principalmente esposti a sud e a sud ovest, e a questa altitudine, è necessaria, per ottenere buoni risultati, una precisa armonizzazione tra la varietà dei vitigni e le micro esposizioni.

La combinazione di fattori pedoclimatici e varietà riesce, grazie alle forti escursioni termiche tra giorno e notte, e i magri terreni ciottolosi-sabbiosi, morenici di origine glaciale, la maturazione di uve che daranno vini con intensi aromi fruttati, con acidità e mineralità caratteristiche della zona.

I vitigni tipici, come ad esempio Sylvaner, Müller Thurgau, Kerner e Riesling, sono testimoni della loro origine alpina.

L’Abbazia di Novacella

Gestisce due aziende agricole, una in Valle Isarco a Novacella e una a Cornaiano, la Tenuta Marklhof. Produce annualmente circa 700.000 bottiglie, per il 70% bianchi, ed esporta in 40 paesi nel mondo.

L’Abbazia è proprietaria anche di boschi, frutteti e pascoli d’altura e nella sua sede accoglie turisti e visitatori all’interno della Stiftskeller, simbolo di ospitalità, dedito alla vendita di non solo vini, ma anche prodotti di qualità provenienti da monasteri ed Abbazie di tutta Europa.

L’inconfondibile aromaticità del Grüner Veltliner, una delle eccellenze della linea Praepositus

PRAEPOSITUS Grüner Veltliner
PRAEPOSITUS Grüner Veltliner

 Il Grüner Veltliner è uno dei vitigni e vini più originali tra quelli presenti nella linea Praepositus dell’Abbazia di Novacella.

Derivante probabilmente dall’incrocio naturale di Traminer e St. Georgen, autoctono austriaco e noto anche con il nome di “Weissgipfler”, il Grüner Veltliner viene allevato con ottimi risultati anche sulle terrazze posizionate nella conca di Bressanone, tanto che Novacella lo ha inserito con soddisfazione all’interno della sua linea di punta, dove l’espressione del territorio e quella del vitigno raggiungono livelli di grande eccellenza.

Il Grüner Veltilner è certamente uno dei vini maggiormente dotati di personalità tra quelli presenti a Novacella, difficile da dimenticare sin dal suo primo assaggio” spiega Werner Waldboth, direttore vendite della cantina dell’Abbazia. “La sua aromaticità, particolarmente incisiva e intensa, tutta giocata su note fruttate e speziate, la grande freschezza al palato, nonché l’ottima propensione all’invecchiamento, lo hanno fatto diventare uno dei vini più pregiati della linea Praepositus”.

L’Abbazia di Novacella alleva il Grüner Veltiner ad un’altitudine tra i 650 e i 700 metri sul livello del mare, su terreni composti da depositi morenici permeabili, ricchi di micascisto, paragneiss e quarzite.

Di color giallo oro, appena versato nel bicchiere sprigiona un’intensa e coinvolgente aromaticità che spazia dalle note fruttate di mela matura e mela cotogna a quelle agrumate, con un tocco di miele e soprattutto di pepe rosa molto caratteristico. Al palato la componente fresca è ben bilanciata da quella sapida, con un finale che ricorda l’anice e ancora le sfumature più speziate.

Le prorompenti note fruttate e speziate, il sorso sapido e coinvolgente: in Valle Isarco il vitigno più coltivato in Austria ha trovato il terroir ideale. Abbazia di Novacella ne offre una delle più originali interpretazioni.

cantina dell’abbazia di Novacella

Advertisement