Amatricianae: grandi chef insieme per Amatrice

RAVIOLI ALL’AMATRICIANA di Accursio Craparo

 

Amatricianae è un progetto genuino, nato da un’idea semplice, ma al tempo stesso ricca di emozioni, che unisce Alma, la scuola internazionale di cucina italiana, e la frazione di Configino di Amatrice. L’obiettivo di questo libro è benefico: il ricavato dell’iniziativa verrà devoluto agli abitanti colpiti dal sisma del 2016 e servirà a ricostruire un luogo di ritrovo pubblico nel punto di arrivo di una delle più importanti gare podistiche a livello mondiale.

Protagonista indiscussa è l’amatriciana, da molti attribuita erroneamente alla tradizione culinaria romana, ma che in realtà è legata alla storia d’Abruzzo dal 1927: furono infatti i pastori, che, con gli spostamenti stagionali della transumanza verso le campagne romane, portarono questa ricetta nella città dei papi.

Il volume raccoglie le versioni/rivisitazioni inedite di questa salsa elaborate da oltre 30 grandi cuochi italiani. Sono presenti anche piccole note personali di ciascun autore e il libro si apre con il notissimo Componimento d’amore dedicato all’amatriciana dell’indimenticato Aldo Fabrizi.

Ecco alcune curiose ricette di alcuni grandi chef:

Gualtiero Marchesi, primo cuoco a ricevere tre stelle Michelin in Italia ed ex rettore di Alma, crea «un insieme» di risotto decorato all’amatriciana.

Massimo Bottura, incoronato migliore cuoco del mondo del 2016, delocalizza la salsa, con la sua ricetta «amatriciana a Modena».

Davide Oldani, con il suo inconfondibile tocco pop, serve una «amatriciana al cartoccio».

Carlo Cracco, lo chef del grande schermo,  gioca con le consistenze, creando «spaghetti di tuorlo marinato e pomodoro, pecorino, guanciale e peperoncino».

Moreno Cedroni, sempre con le sue idee all’avanguardia, propone «fusilli all’amatriciana di pesce, fonduta di pecorino romano e foglie di melissa».

Ogni ricetta ha un suo itinerario storico, che parte dalle montagne dell’Abruzzo ed è preparata con ingredienti semplici: guanciale, strutto, pecorino e pasta secca.

Di strada questo piatto ne ha fatta tanta e il percorso è ancora lungo.

AMATRICIANAE: Grandi Chef italiani insieme per Amatrice

Gli chef che hanno partecipato ad Amatricianae sono:

Paolo Barrale; Massimo Bottura; Moreno Cedroni; Stefano Ciotti; Accursio Craparo; Enrico Crippa; Stefano Deidda; Loretta Fanellla; Fabio Giacopelli; Herbert Hintner; Ernesto Iaccarino; Antonia Klugmann; Pietro Leemann; Paolo Lopriore; Gualtiero Marchesi; Isa Mazzocchi; Alessandro Miocchi; Enrico Nativi; Davide Oldani; Giuseppe Pellegrino; Giancarlo Perbellini; Valeria Piccini; Niko Romito; Angelo Sabatelli; Filippo Sinisgalli;  Luigi Salvi; Davide Scabin; Maurizio e Sandro Serva; Massimo Spigaroli; Luciano Tona; Fulvio Vailati; Gianfranco Vissani.

La copertina è di Ugo Nespolo.

Il progetto editoriale benefico è firmato da Alma ed Edizioni Plan.

Advertisement