Andrea Ragaini, di Banca Generali: «L’Esg già presente nel 31% dei nostri portafogli»

Tra i clienti di Banca Generali l’Esg è già una presenza forte nelle allocation e nella fascia Hnwi l’80% ha acquistato strumenti con queste caratteristiche

Qual è davvero il livello di consapevolezza dei risparmiatori che chiedono di mettere in portafoglio strumenti Esg? O, in altre prole, quanto è importante l’impegno da parte del consulente finanziario? «Nell’ultimo anno hanno dato una grande spinta le buone performance di mercato e l’ampia visibilità dei media», esordisce Andrea Ragaini, vicedirettore generale di Banca Generali. «Stiamo riscontrando un numero sempre maggiore di clienti che ci chiedono di avere accesso a queste soluzioni».

In termini numerici questo interesse come si traduce?

«La nostra clientela in particolare, si sta dimostrando molto matura sotto questo punto di vista. Oggi il 48% dei clienti di Banca Generali Private detiene almeno una soluzione Esg all’interno del proprio portafoglio. Una percentuale che sale addirittura all’80% se consideriamo solo la fascia Hnwi degli investitori. In generale, la media di soluzioni Esg presenti nei portafogli dei nostri clienti si attesta ad oltre il 31%. È un dato già di per sé importante, ma che ci impegneremo a fare crescere in modo significativo nei prossimi anni».

 

Advertisement