Masse gestite a 2.172 miliardi, nuovo record storico

Le masse gestite dall’industria del risparmio italiano hanno toccato un nuovo massimo storico a a 2.172 miliardi di euro, grazie all’effetto della gestione e a dispetto del calo subito dalla raccolta netta mensile (-3,9 miliardi di euro).

Gli asset under management, si legge nella mappa mensile diffusa da Assogestioni, «sono quasi equamente ripartiti tra le gestioni collettive (1.082 miliardi) e le gestioni di portafoglio (1.089 miliardi).

Nel mese di aprile le macro-categorie di fondi aperti preferite dai sottoscrittori sono gli obbligazionari (+419 milioni) e i bilanciati (+251 milioni).

A livello di raccolta, il dato da inizio anno resta comunque ampiamente positivo, con un saldo netto di 51,6 miliardi.

Nella classifica delle società di gestione, per dimensione delle masse gestite, il gruppo Generali si colloca al primo posto (489,7 miliardi), seguito dal gruppo Intesa Sanpaolo (396,7 miliardi), Amundi (191 miliardi), Anima (178,78) e Poste Italiane (81,8 miliardi).

Advertisement