Arca Fondi, prosegue il trend positivo sui Pir

In occasione della tavola rotonda sui Piani individuali di risparmio organizzata dalla redazione di Fondi&Sicav, abbiamo intervistato Lorenzo Giavenni, responsabile pianificazione commerciale e sviluppo prodotti di Arca Fondi Sgr, al quale abbiamo chiesto di tracciare un primo bilancio sul fronte Pir per il 2018.

«Il 2018 sta andando molto bene, e sta confermando le tendenze emerse nel 2017» ha spiegato Giavenni

 

Lorenzo Giavenni durante la tavola rotonda con Paola Sacerdote
Lorenzo Giavenni durante la tavola rotonda con Paola Sacerdote

«La raccolta è molto buona, quasi agli stessi livelli del 2017 anche se leggermente inferiore, come del resto tutto il comparto del gestito. Vediamo tanti nuovi clienti che si avvicinano al mondo del risparmio gestito per effetto del Pir, una tendenza che continua dal 2017 e che rappresenta sicuramente uno dei migliori risultati portati dalla novità dei Piani individuali di risparmio».

Al contempo, ha osservato ancora il manager, «pochi clienti hanno deciso di uscire dall’investimento dopo le ottime performance ottenute nel 2017, e una percentuale molto alta di clienti che avevano aperto un conto Pir lo scorso anno già a fine agosto hanno confermato un secondo investimento per il 2018. Si tratta di indicatori molto positivi per questo nuovo segmento, che ha ottime possibilità di crescita».

I fondi privilegiati dai risparmiatori

«Il prodotto sul quale si sono focalizzati gli investitori sia nel 2017 che nel 2018», ha spiegato ancora Giavenni, «è stato il fondo bilanciato»,

quindi uno strumento non troppo esposto al rischio azionario. Il prodotto core di Arca nel segmento Pir è il fondo Arca Economia Reale Bilanciato Italia 30, che ha una percentuale media di esposizione all’equity intorno al 30%. «E’ il classico prodotto bilanciato che può essere portato avanti per tanti anni con una combinazione ottimale di bond e azioni, che non subirà mai troppi scossoni qualora i mercati azionari dovessero avere un trend negativo, quindi è un prodotto adatto alla stragrande maggioranza dei risparmiatori». «E’ su questo fondo che si è concentrato e continua a concentrarsi l’interesse dei nostri clienti» conclude Giavenni, «anche se la nostra offerta comprende anche altri prodotti in classe Pir, sia 100% azionari, sia bilanciati ma con una componente azionaria inferiore».

Guarda il video

Paola Sacerdote
Nata a Milano ma cresciuta a Ivrea, patria del sogno olivettiano di cui ho visto il triste tramonto, ho studiato Scienze Politiche all'Università degli Studi di Milano. Dopo una esperienza nel mondo della finanza come consulente, oggi collaboro a tempo pieno con il gruppo FONDI&SICAV.
Advertisement