Banca Widiba, più consapevolezza ai clienti

In una fase complicatissima come l’attuale, se non è facile mantenere la lucidità neppure per i professionisti della finanza, per i risparmiatori è quasi impossibile. Non a caso molti clienti delle reti riversano le loro ansie sul consulente di fiducia. A quel punto, secondo le maggiori società di distribuzione, è necessario che l’advisor sappia riportare gli investitori in una dimensione più ampia e spieghi che non si tratta della prima crisi che viene affrontata. E poi occorre ottimizzare le strategie finanziarie: oggi, proprio in una fase di inflazione crescente, tenere forti capitali sul conto corrente è semplicemente folle

UN QUADRO NON FACILE

Ma oggi proprio le persone normali, quelle che sanno di non avere alcuna competenza finanziaria, si stanno trovando ad affrontare una crisi durissima che non lascia certo speranze che finisca in fretta. E le reazioni sono spesso di grande preoccupazione, se non di terrore. Del resto, se consulenti e banker seguono da anni corsi di finanza comportamentale proprio per tenere la calma nei momenti difficili, i clienti solitamente non hanno questa risorsa.

A dare l’idea di un quadro decisamente non facile per i risparmiatori è Luigi Provenza, chief commercial officer investment & wealth management di Banca Widiba:

«Il momento è sicuramente uno dei più complessi, per la concomitanza di diversi fattori ai quali nessuno era preparato. Molti clienti sono sicuramente spaventati, principalmente da un’inflazione che ha raggiunto livelli mai visti negli ultimi vent’anni e da una crisi energetica che mette a dura prova gli interventi delle banche centrali sui tassi di interesse. Rispetto alle crisi del passato, grazie anche alla continua formazione che stiamo erogando, i clienti sono sempre più consapevoli delle condizioni di mercato e di come comportarsi in contesti come quello che stiamo vivendo».

Luigi Provenza, di Banca Widiba: «Per le persone che si dimostrano più preoccupate, la ricetta è sempre non perdere di vista l’obiettivo per il quale stavano investendo: la pianificazione finanziaria ha proprio questo come scopo primario».

continua a leggere