Borsa di Tokyo piatta in chiusura

Borsa di Tokyo piatta in chiusura. Aggiornamento sui mercati e agenda macro a cura di UniCredit

La Borsa di Tokyo ha chiuso piatta (Nikkei -0,01%) arrestando il movimento rialzista degli ultimi due giorni, dovuto al rafforzamento dello yen. Gli scambi sono limitati con i trader che si mostrano cauti in attesa di leggere le minute dell’ultimo meeting della Federal Reserve per avere indicazioni sui futuri rialzi dei tassi. Toshiba ha parzialmente recuperato le perdite dei giorni scorsi, chiudendo a +22,3%, sulla scia di indiscrezioni secondo cui la società punterebbe a raccogliere almeno 1 bilione di yen attraverso la vendita della maggioranza della sua unità delle memorie flash. Hong Kong al momento +1,37% e Shanghai +0,23%.

Airbus: ricavi sopra le attese

Airbus ha chiuso il 2016 con un utile netto in calo del 66% a EUR995 mln. A pesare sono stati i costi legati al programma dell’aereo militare A400M. I ricavi sono saliti a EUR66,58 mld (+3% a/a). L’Ebitda adjusted si è attestato a EUR3,96 mld (-3,6%). Gli analisti avevano previsto ricavi di EUR64,2 mld ed un Ebitda adjusted di EUR3,83 mld. Airbus ha ricevuto lo scorso anno ordini per EUR134 mld (159 mld nel 2015). Annunciato un aumento del dividendo del 4% a EUR1,35/azione. Airbus prevede un Ebitda adjusted in crescita di circa il 5%

Wall Street ha chiuso in rialzo

Wall Street ha chiuso in rialzo ieri. I principali indici: Dow Jones +0,58% (si tratta così dell’ottava chiusura positiva di fila), S&P500 +0,6% e Nasdaq100 +0,49%. La tendenza rialzista a Wall Street è stata determinata da una parte dall’aspettativa che i tagli alle tasse promessi da Trump daranno nuovo impulso all’economia e dall’altra dai buoni risultati societari diffusi ieri. Previste oggi le trimestrali di Tesla Motors, L Brands, HP, Cheesecake Factory, Boston Beer, Fitbit, Iamgold, TJX Cos, Norwegian Cruise Lines, Toll Brothers, Garmin, Chico’s FAS, Southern Co, Six Flags.

 

Cambio Eur/Usd

Eur/Usd a 1,052. Dollaro in calo con gli investitori in attesa delle minute Fed mentre l’euro resta sotto pressione per via delle incertezze sul futuro politico di alcuni Paesi europei, in particolare Francia e Italia.

Petrolio Wti

Petrolio Wti a quota USD54,5 al barile. Prezzi in rialzo, vicino ai massimi di diverse settimane, sulla scia dell’ottimismo segnalato dall’Opec sull’accordo per ridurre la produzione.

Obbligazionario

Il Bund future marzo ha aperto stamane in calo di 6 tick a 164,35. Lo spread Btp/Bund 10y è salito a quota 193 pts, con il rendimento del nostro decennale al 2,25%. Oggi il Tesoro annuncia tipologia e quantitativi di Btp e Ccteu in asta il 27 febbraio. Attivi sul primario Stati Uniti e Germania.

Agenda macro
L’agenda macro di oggi prevede il dato sulla fiducia delle imprese di febbraio in Germania, il Pil preliminare del quarto trimestre 2016 del Regno Unito e infine i prezzi al consumo del mese di febbraio dell’Eurozona. Nel pomeriggio negli Stati Uniti verrà diffuso il numero di case esistenti vendute.

Advertisement