Candriam, outlook positivo sui consumi

Geoffroy Goenen, head of fundamental european equity management, Candriam Investors Group in questa intervista riprende il tema sui consumi che abbiamo analizzato di recente su Fondi&Sicav magazine.

A livello geografico, che cosa prevedete a livello di consumi nei prossimi mesi?

I consumi dovrebbero accelerare in Europa, negli Usa e in Cina nel corso dei prossimi 12 mesi. In Europa, il contesto a tassi zero funge da importante supporto. Negli Stati Uniti, e anche in Europa, ci attendiamo stimoli fiscali. In Cina, osserviamo una stabilizzazione della crescita economica nel breve termine e questo fattore dovrebbe essere positivo per il sentiment dei consumatori.

Secondo lei, qual è il maggiore pericolo per l’attuale ciclo dei consumi?  

L’inflazione negli Stati Uniti (con ulteriori rialzi dei tassi da parte della Fed), le misure di austerità in Cina per evitare la bolla del credito e del settore del real estate (è bassa la probabilità nel breve termine).

Dove vedete le migliori occasioni in questo macro-comparto?

I beni di consumo di prima necessità rappresentano uno dei migliori settori nel lungo termine, se escludiamo il settore degli alimentari al dettaglio. Sulla base del flusso di cassa attualizzato, i settori Food, Beverage & Tobacco e Home and Personal Care sono attraenti. Questo settore potrebbe sottoperformare nel corso dei prossimi tre mesi, ma è uno dei migliori “call” in un contesto caratterizzato da una scarsa crescita, da tassi di interesse più bassi e da molta incertezza. È il settore difensivo caratterizzato dalla migliore qualità. Ci piace questo settore, con un orizzonte di 12 mesi. Segnaliamo AM Inbev, Heineken, Reckitt Benckiser, Unilever.

Fra I consumi discrezionali invece, come vi state muovendo?    

Il settore del lusso è attraente e il momentum sta accelerando. Segnaliamo LVMH, Kering, Richemont, Yoox.

 In comparti dal profilo più growth e conseguenti valutazioni non proprio economiche, quali sono le aziende specializzate nell’e-commerce nelle quali vedete le maggiori opportunità?

Guardando alla crescita, possiamo attualmente giustificare valutazioni in un flusso di cassa attualizzato. Yoox Net-a-Porter è un buon esempio. Abbiamo ancora molto upside, anche se il p/e per il 2017 è intorno a 50.

Boris Secciani
Boris Secciani
Nato a Bologna nel 1974, a Milano ho completato gli studi in economia politica, con una specializzazione in metodi quantitativi. Ho cominciato la mia carriera come broker di materie prime negli Usa, per poi proseguire come trader sul forex. Tornato in Italia ho partecipato come analista e giornalista a diversi progetti. Sono in FONDI&SICAV dalla sua fondazione, dove opero come Responsabile dell'Ufficio Studi. I miei interessi si incentrano soprattutto sul mondo dei tassi di interesse e del reddito fisso, sulla gestione del rischio di portafoglio e sull'asset allocation.