Ceretto, promotori dell’unicità delle Langhe

0
9
Ceretto

 

Il Gruppo Ceretto ha le sue radici nelle Langhe, un territorio di rara bellezza, e da tre quarti di secolo lo tutela, lo valorizza, promuovendone il patrimonio enogastronomico

Il Gruppo Vitivinicolo Ceretto, fondato nel 1937, vanta un’estensione di 170 ettari nelle aree più pregiate delle Langhe e del Roero, comprese le DOCG Barolo e Barbaresco, ed è tra i maggiori proprietari di vigneti del Piemonte.

Il gruppo è formato da quattro aziende vinicole indipendenti, produce 18 etichette di vini. Il loro tratto peculiare è espresso dal nome che evidenzia l’appartenenza al territorio riprendendo il cru d’origine: ad ogni collina corrisponde una denominazione che è un marchio di un sapore ben localizzato.

I vini Ceretto sono vini di pregio, risultato di vigneti coltivati secondo i metodi dell’agricoltura biologica escludendo sostanze chimiche.

cappella @TGerbaldo
Cappella del Barolo ad opera di Sol LeWitt e David Tremlett @TGerbaldo

L’arte

Il rapporto del Gruppo Ceretto con l’arte è notevole ed artisti di fama mondiale sono periodicamente invitati e coinvolti in progetti innovativi ed esclusivi. Un esempio è la Cappella del Barolo ad opera di Sol LeWitt e David Tremlett.

Parte si vede anche in strutture più tradizionali a corredo delle cantine, come il Cubo a Castiglione Falletto, una struttura trasparente che si integra totalmente al paesaggio, e l’Acino alla tenuta Monsordo, sede principale dell’azienda.

La ristorazione

Oltre al vino e all’arte, l’altra passione di famiglia è la ristorazione, nel 2005 nasce grazie allo Chef Enrico Crippa, il ristorante Piazza Duomo, tre stelle Michelin.

La Piola, invece, è la versione pop dell’attiguo Piazza Duomo, regno di Dennis Panzeri e della cucina tipica del territorio langarolo.

Entrambi i ristoranti sono stati decorati dagli artisti contemporanei Francesco Clemente e Kiki Smith. 

Non si può infine scordare l’impegno di Ceretto nella valorizzazione di un altro prodotto gastronomico tipico del territorio langarolo come la Nocciola Piemonte I.G.P. La tonda trilobata coltivata sulle pendici delle colline nella tenuta di Monsordo Bernardina è l’ingrediente alla base del torrone prodotto nel torronificio di famiglia Relanghe.

www.ceretto.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here