Cina, flussi di cassa da monitorare

“Continuiamo a concentrarci sui nomi quality growth, su società del settore dei materiali e sui titoli ciclici”, ha commentato Michael Lai, responsabile delle strategie azionarie Cina e Asia-Pacifico di GAM

Le particolarità che quest’anno si sono manifestate sul mercato cinese non sono poche. Ci rendiamo in effetti conto di come le preoccupazioni in merito agli sviluppi in Cina permangano, sebbene, dal nostro punto di vista, l’economia nazionale sembra trovarsi in una posizione leggermente migliore rispetto all’anno scorso. Di conseguenza, il nostro è un outlook costruttivo.

Riteniamo che i titoli quality growth potrebbero registrare buone performance insieme a quei nomi che vedranno i miglioramenti più significativi dei flussi di cassa. Dal nostro punto di vista, rimarremo fedeli al nostro stile d’investimento e qualora le società dovessero sorprendere al rialzo durante la stagione dei resoconti intermedi di gestione, soprattutto dato il livello di attese molto basso, saremo in grado di trarne vantaggio o di partecipare in una qualche misura grazie al nostro posizionamento.

Continuiamo a concentrarci sui nomi quality growth e sulle società in cui intravediamo miglioramenti significativi nel flusso di cassa. Ne consegue un incremento della nostra esposizione verso società in settori quali quelli dei materials e verso i titoli ciclici, perché è proprio qui che abbiamo riscontrato i miglioramenti più significativi nei flussi di cassa. Tuttavia, in questi segmenti, stiamo assistendo a un miglioramento in molte società, laddove molte di esse hanno cominciato a ridurre in maniera drastica i costi, sulla scia di alcuni segnali positivi di consolidamento.

Sulla base di queste considerazioni abbiamo riorganizzato la nostra esposizione nei confronti del settore tecnologico e, per la prima volta dopo 7/8 anni abbiamo reinserito in portafoglio China Mobile. Gli investimenti della società sono cresciuti in maniera evidente, il coefficiente di monetizzazione legato agli utenti di contratti 4G si è rafforzato e il flusso di cassa ha registrato un miglioramento nel corso degli ultimi 12 mesi. Inoltre, abbiamo rinnovato la nostra fiducia anche nei confronti di Alibaba, società che si è mostrata in grado di affrontare le preoccupazioni degli investitori in materia di corporate governance e di norme anticontraffazione.

Stefania Basso
Laureata all'Università Statale di Milano, dal 2006 collaboro con Fondi&Sicav. Lunga esperienza nel settore del risparmio gestito come marketing manager presso Franklin Templeton Investments e J.P. Morgan Fleming Am a Milano e a Lussemburgo. Breve esperienza presso Lob Media Relations come ufficio stampa per alcune realtà finanziarie estere. In tutto il mio percorso professionale ho lavorato a stretto contatto con persone provenienti da diverse parti del mondo, che mi hanno permesso di avere un approccio dinamico e stimolante e di apprendere attraverso il confronto con realtà differenti.
Advertisement