Cina, occhi puntati sulla ripresa

La contrazione dell’economia cinese nel primo trimestre non è una sorpresa e la sua dimensione è stata ampiamente in linea con le aspettative.

Tutti gli occhi sono ora puntati su come l’economia cinese si sta riprendendo. Le autorità hanno finora adottato un approccio mirato a implementare gli stimoli e devono ancora liberare tutto il potenziale della forza delle misure fiscali e monetarie. Ma non c’è dubbio che ne arriveranno altri, compresi i tagli, le esenzioni fiscali e i prestiti a basso costo.

obbligazioni cina

Dal punto di vista aziendale, le società stanno iniziando a fornire una guida sulle indicazioni relative agli impatti negativi sui loro utili dovuti all’epidemia di COVID-19. Alcune aziende e settori appaiono più vulnerabili, sia a causa degli elevati livelli di debito, dell’esposizione ai viaggi o dell’interruzione delle loro supply chain.

È importante notare che i clienti e le catene di approvigionamento delle aziende orientate al mercato interno hanno sede in gran parte in Cina. Quindi la maggior parte dei loro fatturati e dei loro costi sono basati sul Renminbi. Questo dovrebbe contribuire a tenerle più isolate dagli effetti della pandemia in tutto il mondo e dalla disputa commerciale in corso con gli Stati Uniti.

La solidità patrimoniale delle società in cui investiamo rimane sana ed è un bene in tempi come questi.

Come in altre parti del mondo, le aziende con grandi riserve di liquidità, modelli di business solidi e una buona gestione dovrebbero resistere alle forze contrarie attuali e prosperare in seguito.

Il mercato azionario cinese continuerà a essere volatile nel prossimo futuro, il che rappresenta un’opportunità per gli operatori di Borsa. L’indice MSCI China A Onshore è scambiato con un rapporto trailing price book di 1,85 volte, ben al di sotto della sua media a lungo termine di 2,35 volte.

L’impatto significativo della crisi non ha modificato le nostre prospettive a lungo termine per l’economia e il business. La storia di crescita interna del Paese guidata da una popolazione a medio reddito in crescita continuerà ad alimentare i guadagni delle aziende locali. Col tempo, la Cina supererà probabilmente gli Stati Uniti come la più grande economia del mondo.