Cosa hanno da dirci gli HY bond?

Cosa hanno da dirci gli HY bond? I dati diffusi dalle Telecom companies Usa offrono indicazioni interessanti su questo comparto. Il weekly a cura di Mps

Con le valutazioni di molte asset class storicamente elevate, gli investitori sono estremamente sensibili a indizi che, da qualche parte, si stia sviluppando un punto di svolta sui mercati. Tutto l’universo delle obbligazioni non governative tratta su livelli di rendimento e/o di spread storicamente molto bassi. Questo per buoni motivi: la rilassatezza dell’azione delle banche centrali, l’assenza di inflazione, la crescita robusta sono tutti fattori che favoriscono questi strumenti, determinando grossi afflussi di capitali.

In questo tipo di ambiente è facile che una anche minima perturbazione abbia effetti spropositati; ed è precisamente quello a cui si è assistito questa settimana sulle obbligazioni high yield (HY). Il movimento negativo (gli indici HY USA e EUR sono calati di circa lo 0,7%) è da attribuire al generalizzato ambiente di risk-off e a un elemento idiosincratico: il settore delle telecomunicazioni USA ha visto alcuni report negativi sugli utili del terzo trimestre, all’interno di una stagione degli utili globalmente positiva per gli altri settori.
Questo settore pesa per il 10% nello S&P500, ma è il più significativo (20%) negli indici HY USA.

Advertisement