Deutsche AM: “Bene i titoli energetici e i finanziari”

All’inchiesta di Fondi&Sicav sulle prospettive dell’azionario Europa interviene Britta Weidenbach, head of European Equities, Deutsche AM

Deutsche AM_logo_small square_lefthanded_CMYK
Ritenete possibile un passaggio del testimone dalle Borse Usa a quelle europee nel corso del 2017 o resta sempre valido il detto ‘quando Wall Street ha la bronchite, i listini europei hanno già la polmonite’?

Sicuramente c’è una buona probabilità che le borse europee prendano il testimone. Perché? Perché le società europee hanno sottoperformato rispetto a quelle statunitensi nel corso degli ultimi anni e di conseguenza le azioni europee hanno sottoperfermato rispetto a quelle statunitensi. Ora molti dei venti contrari che hanno colpito i profitti in  Ue potrebbero trasformarsi in opportunità: l’aumento dei prezzi delle materie prime, il miglioramento dei mercati emergenti, l’esaurirsi della fase di contrazione della redditività finanziaria accompagnata da un euro più debole. Con quello che si sta verificando, le azioni europee possono benissimo avere le potenzialità per sovraperformare.

Quali sono i paesi europei e i settori che – a vostro giudizio – presentano le migliori opportunità di performance nell’anno appena iniziato? Quali sono i motivi a supporto delle vostre preferenze?

Ci concentriamo molto di più sui settori rispetto ai paesi. In questo momento continuiamo ad apprezzare i titoli energetici e abbiamo aumentato le nostre posizioni sui finanziari. A parte quanto detto, vediamo interessanti aziende con profitti in crescita nel settore industriale e tecnologico.

Stefania Basso
Laureata all'Università Statale di Milano, dal 2006 collaboro con Fondi&Sicav. Lunga esperienza nel settore del risparmio gestito come marketing manager presso Franklin Templeton Investments e J.P. Morgan Fleming Am a Milano e a Lussemburgo. Breve esperienza presso Lob Media Relations come ufficio stampa per alcune realtà finanziarie estere. In tutto il mio percorso professionale ho lavorato a stretto contatto con persone provenienti da diverse parti del mondo, che mi hanno permesso di avere un approccio dinamico e stimolante e di apprendere attraverso il confronto con realtà differenti.
Advertisement