DopoSalone2017 – Il lato gourmet della finanza

Fedeli alla nostra tradizione, anche quest’anno abbiamo immaginato di condurre i nostri ospiti, almeno per una sera, in un luogo magico, affascinante e pieno di sorprese.
Nei nostri cinque anni di storia abbiamo presentato connessioni possibili tra finanza e glamour, senza mai perdere di vista la nostra identità di magazine finanziario che osserva le tendenze del mercato e ne approfondisce con strumenti e linguaggi diversi i contenuti.

La trasformazione del DopoSalone in un grande viaggio tra i sapori e i profumi del nostro territorio non sarebbe stata possibile senza la collaborazione dei nostri partner gold.
Per iniziare, Fidelity International, che ha sposato con entusiasmo questo importante progetto sin dalla sua prima edizione, e Nordea Asset Management, i quali hanno reso possibile la presenza al DopoSalone di Chef stellati e del meglio delle eccellenze enogastronomiche italiane.
Tra i main partner quest’anno fa il suo esordio Fideuram Investimenti, che regalerà agli ospiti la sensazione di trovarsi in un “Giardino degli agrumi”. Qui tra alberi di limoni e arancio, tra tradizione e innovazione, profumi e colori si incontreranno per dar vita a una serie di soft drink e sapori autentici ed eleganti, uniti dal fil rouge degli agrumi.
Confermata anche quest’anno la presenza di Amundi, che ancora una volta dedica agli ospiti l’ebbrezza delle bollicine dello Champagne d’autore.

Infine non mancherà come tradizione il Wine Bar Fondi&Sicav: eccellenza dei vini, scelta di produttori che interpretano il loro lavoro secondo regole di alta qualità. Questi i requisiti per essere ammessi nella carta dei vini del wine bar del DopoSalone, da sempre punto di incontro degli ospiti e fiore all’occhiello della serata, quest’anno reso possibile da Aberdeen, Advance Sim, Axa Investment Managers, Capital Strategies Partners, Goldman Sachs Asset Management, Kairos Partners Sgr, Mfs Investment Management, Natixis Global Asset Management, Nn Investment Partners e Pioneer Investments .

Non vogliamo svelarvi in anticipo tutto ciò che troverete martedì sera all’Hotel Magna Pars Suite, sede ormai consolidata del DopoSalone. Vogliamo solo aiutarvi a pregustare il viaggio gourmet che vi aspetta, reso possibile grazie a That’s Good – Catering, Events & More, che in questi anni ci ha accompagnato nei nostri frequenti eventi sul territorio deliziando i partecipanti, e, per l’occasione, ha rafforzato la squadra coinvolgendo Roberta Lara Consulting.

Provate ad immaginare un gruppo di Chef che per una sera vi condurrà in una esperienza olfattiva e gustativa presidiando il mercato delle eccellenze, luogo dove la competizione diventa strumento per offrire eccellenze enogastronomiche del nostro paese.

Il vostro itinerario tra le eccellenze gourmet italiane potrebbe iniziare, ad esempio, da un classico come la burrata prodotta da Ignalat, un caseificio dell’Alta Murgia che dal 1948 ha fatto sua la scelta dell’alta qualità.  A seguire potreste alzare il grado della sapidità degustando i prodotti caseari di Carozzi Formaggi, un’azienda della Valsassina, pluripremiata ai World Cheese Awards 2016, che ha il suo credo nel prezioso contributo del tempo, del silenzio e dell’esperienza, ricette antiche che permettono di raggiungere alte vette dal punto di vista del gusto.
Con i formaggi, come da tradizione, non possono mancare i salumi. E qui il percorso può proseguire con le prelibatezze del salumificio Croci, i cui prodotti sono stati particolarmente apprezzati e premiati durante EXPO 2015, e con il lardo della Bottega di Adò, un prodotto dimenticato e oggi riscoperto e rivalutato come uno degli affettati più buoni e delicati, derivante dalla lavorazione delle carni suine. Il gusto di questi prelibati salumi sarà esaltato da uno dei prodotti di punta di Mais Corvino, i GrOssini prodotto artigianale, creato da artisti artigiani con esperienza trentennale nel settore della produzione di grissini e nato da un’accurata selezione delle materie prime.
E perché farsi sfuggire l’occasione di assaggiare la selezione di Bresaola Masanti, arricchita al momento dalle ricette dello Chef stellato Stefano Masanti.
Proseguendo il percorso gastronomico, potreste gustare una delle eccellenze dell’Azienda Fiorida, un piatto premiato a base di uova di selva in abbinamento con casera della Valtellina, cucinati per l’occasione in diretta dallo Chef stellato Gianni Tarabini, per poi proseguire con il Riso Nori, un prodotto dalla Azienda Agricola Eleonora Bertolone a Quinto Vercellese, preparato e mantecato con il burro Lurpak in real time dallo Chef Giacomo Nogara.
Procedendo lungo una linea alquanto discontinua potreste passare alla pasta con colatura di alici preparata durante uno showcooking dallo Chef Lucia Tellone, una prelibatezza nata grazie all’intuizione della cuoca e impreziosita dall’incontro di due prodotti di eccellenza come la pasta Monograno Felicetti e la Colatura di Alici di Cetara di Acquapazza Gourmet.
Gli amanti del pesce, e non sono certo pochi, non possono lasciarsi sfuggire l’occasione di assaporare una delle perle del Mediterraneo: i meravigliosi gamberi rossi di Mazara del Vallo, offerti dall’azienda Spé.al, il sapore dei quali sarà esaltato con una polvere di limone liofilizzato dal sole, dalle sapienti mani dello Chef stellato Terry Giacomello.
Dall’estremo sud all’estremo nord, il viaggio può continuare in Trentino, dove potrete gustare la trota affumicata di Armanini, un’azienda agricola che dal 1963 ha intuito le grandi potenzialità di allevare trote e salmerini in acque pure di alta montagna, ingredienti di base di una ricetta elaborata dallo Chef Fabio Zanetello. Mentre per gli amanti della carne non può mancare un assaggio della tartare di angus offerta da Dry Aged Meats e preparata dallo Chef Virgilio Valenti.

E perché non alternare pesce e carne con il caviale di Pisani Dossi, un’azienda agricola che ha oggi una grande reputazione grazie all’alta qualità del prodotto finale, alle attente metodologie di allevamento e alla scelta delle specie di storione allevate.
Il tutto è avvolto dalle fragranze del Pane Longoni, che dal 1961 crea i suoi mirabili prodotti nello splendido forno in mattoni refrattari e può contare da qualche anno sull’esperienza di Jean Marc Vezzoli, maestro panificatore parigino.

Ci sarà anche lo Chef Enrico Bartolini, che ci delizierà con due delle sue creazioni speciali realizzate per il DopoSalone.

E ancora, il percorso enogastronomico non può che avviarsi verso la sua conclusione in dolcezza…
Lo Chef stellato Theo Penati ha in serbo per voi una sorpresa al cioccolato.

E poi… non poteva mancare il gelato, in questo caso prodotto da Cool Gelateria: azienda artigianale che utilizza materie prime di altissima qualità, frutta e verdura di stagione coltivate nel rispetto del territorio.

Vi starete preoccupando di rimanere “a bocca asciutta”…non preoccupatevi! Per chi ci conosce bene sa che il vino è una delle nostre passioni e dunque, non a caso, abbiamo parlato di itinerario enogastronomico. Passando da un corner all’altro è possibile degustare le tante eccellenze del territorio con un buon bicchiere di vino o di champagne. Nella carta dei vini del DopoSalone2017 è presente una delle prime maison dello spumante classico trentino Cesarini Sforza, l’ottimo Lantieri Franciacorta, il classico prosecco Amedeus offerto da Wine&Siena oltre ai vini siciliani del Duca di Salaparuta e a quelli maremmani di Colle Massari. E poi un francese d’eccezione: champagne Lanson.

Alla cena di gala gli ospiti incontreranno ancora bollicine con tre eccellenti etichette di Laurent Perrier e il Ben Rye, pregiato passito di Pantelleria “icona” della cantina di Donnafugata.

Ma non è tutto. Ci sarà anche uno spazio dedicato alla Birra Leffe con le sue tre protagoniste Leffe Blonde, Leffe WB e Leffe IPA, che verranno degustate in presenza di un Beer Culture che spiegherà i migliori accostamenti con il cibo e il perfect serve con il calice Leffe.

E non mancherà la preparazione al momento di cocktail a cura di esperti bartender.
That’s Good – Catering, Events & More vi sorprenderà con una rivisitazione dello spritz…che può chiamarsi solo … “That’s Spritz”!E le sorprese continuano con i bartender di BlueBlazer, che per l’occasione presenteranno un raffinato cocktail agli agrumi, miscelando con maestria i prodotti di Cortese e di Giardini d’Amore.

La serata prosegue nel roof deck, con una degustazione di Sfoglia Nera Majani, un nome eloquente nel mondo del cioccolato, un prodotto unico, dalla consistenza friabile e il classico, inconfondibile aroma di altri tempi.
Accanto al cioccolato non può mancare il Rhum. Havana Club propone UNIÓN, stupendo connubio tra eredità e tradizione iconica del rhum e del sigaro, in una perfetta, equilibrata espressione di stile ed estetica.
E infine whisky di qualità: Master Distiller’s Reserve The Gleenlivet creato in onore di Alan Winchester, Mastro Distillatore fino al 2009.
Ancora relax con la Tenuta de l’Annunziata, spa di eccellenza, famosa per i suoi trattamenti di bellezza per il corpo e per la mente.

Si chiude, ovviamente, con il caffè. E non uno qualsiasi, come del resto era facile attendersi visto il tema della serata, ma con il Caffè Musetti, simbolo d’eccellenza dal 1934.

Cosa possiamo aggiungere?

Vi aspettiamo per vivere insieme anche questo DopoSalone, che ci regala il lato gourmet della finanza!

Advertisement