E.Marinella accessori al sapore di agrumi, in veste eco-sostenibile al G20

E.Marinella, con i i profumi del sud Italia ha accolto  le grandi potenze del mondo, in occasione della scorsa edizione del G20, dedicata a “Il ruolo della logistica nella preparazione e risposta alla pandemia Covid-19 e alle future crisi umanitarie e sanitarie”.

Le delegazioni straniere, sono state accolte a Brindisi, per poi trasferirsi nella splendida cornice di Matera. Ad accoglierle un omaggio, appartenente al patrimonio storico del Made in Italy, ed all’unicità della sua tradizione artigianale: un accessorio E.MARINELLA, nella sua veste eco-sostenibile.

Cravatte, foulards e pochettes da taschino, color bluette, fantasia all over, con punte di arancio, sono state il cadeau ufficiale dell’evento.

Il brand E.Marinella, in piena condivisione con i temi affrontati dal G20 sulle questioni attinenti al benessere planetario, presenta una linea di cravatte, pochettes e foulards, in partnership con Orange Fiber, che ha brevettato e produce il primo tessuto sostenibile di agrumi al mondo. Il tessuto, dalla texture setosa ed impalpabile, è pensato per rispondere alle esigenze di innovazione eco-sostenibilità della moda.

Nel pieno rispetto dell’ambiente, la Maison Napoletana non tralascia il packaging, con la scelta di un cellophane in materiale biodegradabile al 100% realizzato con PplanetaBioD. Viene così creato un nuovo film di plastica di polipropilene della Oben Group, azienda leader del settore con l’obiettivo di porre rimedio al problema dell’inquinamento da rifiuti non gestiti in un corretto processo di riciclo.

Grazie alla sua natura biodegradabile, il film è sottoposto ad un lento processo di degrado, accelerato in presenza di fattori esterni come umidità, luce, calore, con la capacità di biodegradarsi in circa 3 anni dalla sua vita utile.

Il futuro rappresenta infatti una tappa fondamentale per il brand E. Marinella che, seppur ancorato alle proprie radici e ai propri valori, è in grado di reinterpretare, secondo il proprio stile, giorno dopo giorno, la sua immagine in una chiave moderna e contemporanea.

“Questi primi cinque anni nel nostro nuovo percorso di storia – dice Maurizio Marinella – ci sono serviti a fare il punto di quanto abbiamo fatto e a capire come migliorarci, come organizzarci e come guardare al futuro. In un mondo che merita il nostro rispetto e la nostra attenzione è importante sapersi guardare intorno e capire cosa possiamo fare per proseguire il nostro lavoro, utilizzando anche nuovi materiali sostenibili, che ci danno l’opportunità di risolvere quelli che altrimenti sarebbero visti solo come problemi. Questo non significa abbandonare la seta, ma semplicemente non chiudersi e rimanere fermi.”

 

Anche Alessandro Marinella – quarta generazione della famiglia – concorda con il padre: “Accettare la sfida di realizzare una limited edition con materiali sostenibili, come quelli prodotti da Orange Fiber, significa non solo innovare, ma anche preservare quanto già abbiamo. Io raccolgo una grande eredità del passato, ma devo guardare al futuro, non chiudendo le porte all’innovazione; questo significa anche sperimentare nuove possibilità ed essere curiosi e aperti alle novità”.

 

Lo stile Marinella, diventa ambasciatore dell’innovazione, oltre che della tradizione Made in Italy,senza snaturarsi. Come in passato è accaduto, si propone di arrivare agli uomini più potenti del mondo e di riproporsi, con le sue cravatte, i suoi foulards, le sue pochettes, raggiungendo l’ennesimo traguardo:il palcoscenico del  G20.

Advertisement