Stefano Gallizioli, Fideuram: «Per forza iniziative a distanza»

Il gruppo Fideuram sta portando avanti diverse iniziative online per i clienti basate soprattutto sull’educazione finanziaria

Dopo l’estate speravano tutti che il rapporto con i clienti riprendesse secondo le modalità tradizionali, ma così non è stato. A questo punto come sviluppare il dialogo con gli investitori nel corso di un 2021 che indubbiamente avrà gli stessi problemi del 2020? Una prima risposta arriva da Stefano Gallizioli, responsabile sviluppo rete e recruiting di Fideuram Ispb.

Quali sono per voi le priorità di dialogo con i clienti?

«Sulla clientela vorremmo, come sempre abbiamo fatto, concentrarci sui temi dell’educazione finanziaria. Un cliente consapevole gestirà al meglio i propri investimenti e apprezzerà al massimo la qualità del servizio e le competenze del proprio consulente».

Oggi, però, con le difficoltà di incontrare fisicamente le persone, non è semplice portare avanti questo lavoro.

«Se in passato lo abbiamo organizzato eventi sul territorio, in questa fase di crisi sanitaria lavoriamo sempre più con lo sviluppo di iniziative a distanza. Produciamo video di educazione finanziaria, che propongono anche i punti di vista di grandi economisti. Ciò ci permette di fare cultura e li rendiamo direttamente disponibili ai nostri clienti e non tramite la nostra rete di consulenti».

Fate solo educazione finanziaria?

«Proponiamo anche eventi e tavole rotonde in streaming, con l’obiettivo di coinvolgere sempre più persone su temi di attualità. Ciò consente di accrescere la conoscenza in ambito economico e finanziario nel nostro paese. Anche nel corso del nuovo anno vogliamo continuare a essere il punto di riferimento dei nostri clienti. Non solo per gli investimenti, ma per la consulenza e pianificazione del patrimonio e del “benessere” ».

Advertisement