Giugno, tanti traguardi per Banca Mediolanum

Banca Mediolanum ha inserito 150 nuovi Family Banker nel primo semestre dell’anno, 57 dei quali nel secondo trimestre 2021.

“Un traguardo importante, che credo abbia contribuito a un altro dato record: il superamento dei 100 miliardi di masse, sempre a giugno di quest’anno”  commenta Stefano Volpato, direttore commerciale di Banca Mediolanum.

“I nostri Family Banker si stanno dedicando con professionalità e competenza alle vite delle famiglie assistite per far lavorare i loro risparmi per i reali progetti, quelli a lungo termine per i quali occorre una pianificazione patrimoniale integrata e multidisciplinare. E tanti colleghi di altre banche e di altre realtà finanziario-assicurative stanno raccogliendo la sfida e hanno deciso di unirsi alla nostra squadra per valorizzare al meglio la loro professionalità  e il benessere finanziario delle famiglie”.

Alcuni profili dei recenti Family Banker inseriti 

Sulla piazza di Milano si inseriscono: Fabio Pedroni, ex gestore privati personal di Banco BPM e Simone Pallavera, che ricopriva il ruolo di direttore di filiale di Intesa Sanpaolo.

Anche Chiara Pierro, operativa a Monza e Brianza, lascia Intesa Sanpaolo da direttore di filiale.

Sempre da Intesa Sanpaolo provengono Sandro Ferronato, ex gestore, attivo a Treviso e Federico Tartagni che a Forlì  ricopriva il ruolo di direttore di filiale e specialista nello sviluppo Italia ed estero di filiali imprese.

Da Ing Bank provengono due consulenti finanziari: Ciro Di Sauro, operativo a Napoli e Debora Giusi Zitelli, senior advisor a Catania, che rientra in Banca Mediolanum.

Sulla piazza di Pavia sarà  operativo Michele Soresina che in Crédit Agricole ricopriva il ruolo di gestore clienti privati.

In Deutsche Bank, Andrea Palombi, oggi operativo su Roma.

Si annoverano altri due ex direttori di filiale: Michele Flammia, su Siena, che lascia Banca Monte dei Paschi di Siena e Pellegrino Gambardella, ex Banca Popolare di Bari che operer  su Napoli.

Infine sulla piazza di Vicenza si inseriscono: Carlo Alberto Collareda, ex gestore finanza private per Banca Alto Vicentino Credito Cooperativo e Samantha Ronzani, ex impiegata commerciale per Banca del Veneto Centrale Credito Cooperativo.

Advertisement