La formazione, l’arma vincente di Copernico Sim

Sul fatto che è necessario uscire con la mente dalla fase attuale indubbiamente difficile e che occorre porsi in un’ottica di ciclo globale molto lungo è d’accordo Thomas Candolo, analista dell’ufficio studi di Copernico Sim

«Stiamo attraversando una fase economica molto incerta: guerre, inflazione, pandemie, prezzi delle materie prime ai massimi, tutti fattori che creano volatilità e incertezza sui mercati. Se guardiamo al passato, notiamo, però, che nulla è cambiato; i cicli economici sono caratterizzati da fasi espansive e altre regressive, ma se un portafoglio è correttamente allocato sarà in grado di reggere periodi di maggiore tensione».

Tra le diverse azioni per contrastare la giusta paura dei risparmiatori, Copernico Sim pone un elemento fondamentale: la formazione.

Un investitore ben informato, con una cultura finanziaria di base almeno discreta, è sicuramente più in grado di altri di superare le inevitabili fasi difficili dei mercati. «La preoccupazione è un sentimento naturale soprattutto in queste fasi, ma ribadiamo: un portafoglio, se strutturato in maniera coerente, è in grado di reggere le intemperie dei mercati e di offrire ai clienti la stabilità richiesta», sostiene Thomas Candolo. «Noi di Copernico Sim organizziamo sessioni formative di educazione finanziaria con uno scopo principale: rendere consapevoli i clienti che i mercati offrono costantemente opportunità. L’importante è saperle cogliere e per poterlo fare è necessario rivolgersi a professionisti che siano in grado di assecondare le esigenze di una clientela conscia della correlazione tra rischio e rendimento».