Le sfide del mercato obbligazionario

A margine della tavola rotonda sui bond organizzata dalla redazione di Fondi&Sicav abbiamo intervistato Donatella Principe, head of fund selection unit e institutional sales di Fidelity International, con la quale abbiamo analizzato il contesto che gli investitori si troveranno ad affrontare sul mercato del reddito fisso in questo 2018.

Questo sarà l’ottavo anno consecutivo di crescita economica globale, che diventa sempre più solida e sempre più sincronizzata. Questo significa, come spiega la Principe, che ci sarà sempre più la necessità di una normalizzazione della politica monetaria e che al contempo pian piano verranno meno le misure di supporto all’economia e ai mercati. D’altra parte, sebbene gli yield siano lontani dai minimi storici, siamo su livelli di rendimento molto bassi per il comparto del reddito fisso e questo vuol dire che ancora nel 2018 uno dei traini fondamentali del mercato obbligazionario sarà la ricerca di rendimento. Il problema, prosegue la manager di Fidelity, è che con gli attuali livelli delle valutazioni i margini di errore sono estremamente limitati, e questo è un fattore di rischio, così come un altro fattore di rischio è la convergenza delle previsioni degli operatori di mercato su uno scenario assolutamente roseo per il 2018. Se poi si aggiunge il fatto che gli investitori abbiano una fiducia praticamente cieca nelle banche centrali per cui i rischi oggi non sono ancora correttamente prezzati nel mercato, tutti questi elementi insieme concorrono a far sì che nel 2018 si potrà assistere ad un ritorno della volatilità e a reazioni anche estreme da parte degli operatori in caso di eventuali correzioni di mercato.

Proprio perché le condizioni di mercato stano diventando sempre più sfidanti e complesse, prosegue la Principe, Fidelity ha lavorato a lungo per predisporre una soluzione d’investimento che fosse sostenibile in uno scenario di risalita del rischio tasso e di ritorno della volatilità, e di recente ha lanciato il fondo Fidelity Global Short Duration Income. Le caratteristiche di questo fondo, che sono una elevata disciplina nella gestione del rischio a partire dalla costruzione di un portafoglio globale e diversificato, una forte attenzione al tema della qualità, con la difesa di un rating investment grade, e un approccio selettivo legato ai fondamentali nella ricerca del rendimento, lo rendono uno strumento ideale per gli investitori che vogliono ridurre i rischi di portafoglio, a partire dal rischio di rialzo dei tassi, grazie alla bassa duration del portafoglio, ma anche per chi, consapevole che con il ritorno dell’inflazione mantenere la liquidità sui conti correnti implica rendimenti reali ormai negativi, è alla ricerca di una soluzione sostitutiva di qualità.

Guarda il video

Paola Sacerdote
Nata a Milano ma cresciuta a Ivrea, patria del sogno olivettiano di cui ho visto il triste tramonto, ho studiato Scienze Politiche all'Università degli Studi di Milano. Dopo una esperienza nel mondo della finanza come consulente, oggi collaboro a tempo pieno con il gruppo FONDI&SICAV.
Advertisement