Nuovi record per ETFplus

Nel primo trimestre del 2016 il segmento di Borsa Italiana dedicato agli Etp e ai fondi aperti quotati ha registrato i volumi più alti di sempre in termini di contratti e controvalore: sono stati infatti conclusi 1.446.259 contratti (un aumento del 5,08% rispetto allo stesso periodo del 2015) per un controvalore di 29,04 miliardi di euro (+5,83% rispetto al primo trimestre dell’anno passato).

Gli asset under management degli Etp hanno toccato a fine marzo quota 48,51 miliardi di euro, con un incremento del 6,91% rispetto a marzo 2015, e i flussi netti sono stati pari a 2,86 miliardi di euro.

Nei primi tre mesi dell’anno sono stati quotati in Borsa Italiana 51 nuovi Etp e 12 fondi aperti, portando il totale degli strumenti quotati sul mercato a 1152 (739 Etf, 301 Etc/Etn e 112 fondi aperti) per un totale di 32 emittenti (12 di Etp e 20 di fondi aperti).

In particolare, sono per la prima volta disponibili sul mercato ETFplus un Etf su un indice di Mid Cap tedesche, un Etf leveraged short sull’indice S&P500, un Etf a gestione attiva sulla liquidità denominato in dollari statunitensi, un Etf su un indice di titoli europei a bassa volatilità ed elevato dividend yield, un Etn a leva sull’indice Vix, due Etn a leva long e short su un indice azionario dei mercati emergenti, e due Etf su un indice di società giapponesi a bassa volatilità.

«Siamo felici che nel primo trimestre del 2016 il mercato abbia raggiunto importanti traguardi» – ha commentato Silvia Bosoni, responsabile ETFs Listing di Borsa Italiana – «In primo luogo è stato registrato il record storico trimestrale dei volumi con 1.446.529 contratti conclusi per un controvalore di 29,04 miliardi di euro che ci ha consentito di consolidare la nostra leadership europea per contratti conclusi su piattaforma elettronica con una market share del 31,97%. Inoltre, il segmento dedicato agli OICR aperti ha raggiunto i 112 strumenti in quotazioni, con una pipeline sempre più nutrita che vede la presenza anche di emittenti da nuovi paesi che andranno ad ampliare ulteriormente la gamma degli strumenti quotati».

Paola Sacerdote
Nata a Milano ma cresciuta a Ivrea, patria del sogno olivettiano di cui ho visto il triste tramonto, ho studiato Scienze Politiche all'Università degli Studi di Milano. Dopo una esperienza nel mondo della finanza come consulente, oggi collaboro a tempo pieno con il gruppo FONDI&SICAV.
Advertisement