Partenza positiva per le Borse europee

Apertura positiva per le borse europee, con Piazza Affari che guadagna più di un punto percentuale. UniCredit

Positivi i titoli bancari. In rialzo anche Iveco, Saipem, Stellantis, Tenaris e Telecom. In ribasso invece Italgas, STM, Campari, Prysmian e Terna.

Azionario asiatico positivo

Azionariato asiatico positivo stamane con il Nikkei 225 della borsa di Tokyo chiuso, Hong Kong chiuso, Shanghai chiuso, Seoul chiuso, mentre Sidney sale dell’1,02%. In attesa del meeting del Federal Open Market Committee (Fomc) di 20-21 settembre, riflettori in settimana sui cruciali dati Usa relativi ai prezzi al consumo e all’ingrosso (e alle vendite retail). Diversi economisti si attendono una lettura ammorbidita per l’inflazione, il che potrebbe spingere la Federal Reserve ad alzare i tassi d’interesse di “soli” 50 bps, contro i 75 bps dei meeting di giugno e luglio. Tuttavia, l’inflazione dovrebbe segnare una brusca frenata per avere un reale impatto sulla stretta monetaria della Fed.

Wall Street in rialzo

La Borsa di New York ha chiuso l’ultima seduta della settimana in rialzo grazie al ritorno alla propensione al rischio da parte degli investitori. Il Dow Jones ha guadagnato l’1,19%, l’S&P 500 l’1,53%, mentre il Nasdaq Composite ha guadagnato il 2,16%. Tra i titoli in evidenza Rh +4,54%. L’ex Restoration Hardware ha comunicato risultati per il secondo trimestre segnati da profitti netti in declino da USD 227 mln, pari a USD 7,09 per azione, a USD 122 mln, e USD 5,376. Su base rettificata l’eps si è attestato a USD 8,08, ampiamente sopra ai USD 6,71 del consensus. Nei tre mesi il retailer californiano di prodotti d’arredamento ha registrato una marginale crescita dei ricavi da USD 989 mln a USD 992 mln contro i USD 969 mln stimati dagli analisti.

Euro Dollaro a 1,01

Il cross euro/dollaro vale 1,0192 in riazlo di 0,43%, mentre il cambio euro/yen si attesta su 145,43 in rialzo dello 0,77% e il cambio usd/jpy scambia a 143,15 in rialzo di 0,44%.

Petrolio in ribasso

Derivati sul greggio in ribasso. Il futures sul Brent perde lo 0,28% a USD 92,58 il barile, mentre WTI Usa scende dello 0,18% a USD 86,63.

Obbligazionario

Stamane il Bund future ha aperto a 143,23 il Btp future a 116,11. Lo spread Btp/Bund riparte da 235 pts, con il rendimento del nostro Btp decennale al 4,069%.

Agenda finanziaria

L’agenda macro di oggi, lunedì 12 settembre, si presenta alquanto povera di dati. Unico dato particolarmente rilevante della giornata è quello sulla produzione industriale italiana.