Puntare sui consumi interni in Germania

Un mix di fattori gioca a vantaggio delle potenzialita’ del mercato azionario tedesco. Il commento di Oliver Maslowski gestore del JB German Value Stock Fund

Il momentaneo ampliamento del volume di liquidità della Banca centrale europea è accompagnato da un aumento dei corsi azionari. Gli investitori conoscono già questo schema dai mercati azionari statunitensi e giapponesi. Esso complica la creazione di rendimenti aggiuntivi sistematici, perché i fat¬tori fondamentali, come la crescita degli utili e la politica dei dividendi, passano in secondo piano, mentre i fattori di scon¬to determinano il grosso dell’andamento dei rendimenti. È questa la grande differenza tra il 2014 e il primo trimestre del 2015. Nel 2014, solo con una grande capacità di previsione era possibile ottenere dei rendimenti aggiuntivi, in modo par¬ticolare una sovraponderazione delle aziende con revisioni positive degli utili.

Come gene¬rare un alfa positivo nel 2015, nonostante un posizionamen¬to contrario nel mercato. Innanzitutto, il ciclo di valore attua¬le si trova al sesto anno. Ne consegue che le azioni con un’elevata ponderazione di mercato nel DAX devono registra¬re per forza una performance robusta. Questi pesi massimi dell’indice, i vincitori storici, sono sottoponderati nel nostro portafoglio. In secondo luogo, in un contesto con tassi di cre-scita bassi ed elevata volatilità degli utili, le azioni che presen¬tano una crescita solida degli utili e del fatturato vengono premiate con moltiplicatori degli utili in continuo rialzo. Il fondo presenta una sovraponderazione di queste azioni dei settori tecnologia dell’informazione, consumi e industria. In terzo luogo vi è una concentrazione sulle aziende che bene¬ficiano dei forti consumi interni tedeschi e di un rilancio eco¬nomico in Europa. Con questo posizionamento il fondo vuole evitare un’eccessiva interpretazione della debolezza dell’euro, come pure una speculazione sul rilancio economico in Brasile, Russia e Cina.

Per il 2015 si prevede con elevata probabilità un’ottima annata azionaria. Il mix di una politica monetaria più accomodante, revisioni positive degli utili e investitori che detengono sempre una pondera¬zione azionaria troppo scarsa, dovrebbe andare a vantaggio del mercato azionario tedesco e, di conseguenza, del fondo.