Puntare sulle obbligazioni locali di India e Indonesia

A cura di Stefania Basso

Il commento mensile su Asia ex Giappone di AllianceBernstein

AllianceBernstein (AB) ha mantenuto la previsione di crescita del pil asiatico del 5,8% nel 2015 ma le stime sull’inflazione sono diminuite a causa dell’intensificarsi della pressione disinflazionistica. L’inflazione asiatica potrebbe toccare in media il 2,2% nel 2015 (in calo dal 2,4% preliminare). L’inflazione dei mercati asiatici, ad esclusione di Cina e India, potrebbe aggirarsi intorno al 2,0% (40 punti base in meno rispetto alle previsioni preliminari di AB).

La politica monetaria rimarrà accomodante in Asia a causa del calo dei prezzi delle commodity e della performance ancora modesta della crescita regionale. Le Banche centrali asiatiche manterranno una politica monetaria espansiva quest’anno. Alcune potrebbero tagliare i tassi ulteriormente, malgrado la prevista normalizzazione della policy da parte della Fed verso metà 2015. Cina, India, Indonesia, Corea del Sud e Vietnam potrebbero abbassare ulteriormente i loro costi di finanziamento, mentre Malesia, Filippine, Thailandia, Singapore e Taiwan rimarranno “dovish” riguardo alle rispettive posizioni di politica monetaria.

La crescita bassa e il calo dell’inflazione rappresentano uno scenario favorevole per i mercati obbligazionari locali. Un ulteriore supporto potrebbe provenire dagli afflussi di capitali, grazie all’estensione del quantitative easing in Europa, già prima fonte di investimento estero nei mercati azionari asiatici. Il team di AB è particolarmente positivo sulle obbligazioni locali di Indonesia e India. I mercati non hanno ancora pienamente prezzato il pieno effetto della disinflazione.

Stefania Basso
Stefania Basso
Laureata all'Università Statale di Milano, dal 2006 collaboro con Fondi&Sicav. Lunga esperienza nel settore del risparmio gestito come marketing manager presso Franklin Templeton Investments e J.P. Morgan Fleming Am a Milano e a Lussemburgo. Breve esperienza presso Lob Media Relations come ufficio stampa per alcune realtà finanziarie estere. In tutto il mio percorso professionale ho lavorato a stretto contatto con persone provenienti da diverse parti del mondo, che mi hanno permesso di avere un approccio dinamico e stimolante e di apprendere attraverso il confronto con realtà differenti.