Sovraperformare in un contesto di tassi bassi

Il commento mensile di Hans-Jörg Naumer, Global Head of Capital Markets & Thematic Research di Allianz Global Investors

60 miliardi di Euro, ecco a quanto ammonteranno gli acquisti mensili da parte della Banca Centrale Europea (BCE) che si protrarranno fino all’autunno 2016. Nelle scorse settimane l’avvio del Quantitative Easing nell’Eurozona è stato il principale avvenimento sui mercati finanziari internazionali. Una decisione che ci porta ancora una volta al tema della Financial Repression, commenta Hans-Jörg Naumer, Global Head of Capital Markets & Thematic Research di Allianz Global Investors.

Di conseguenza, il nostro scenario economico e di mercato a medio e lungo termine rimane strettamente legato al giudizio sulla politica delle Banche Centrali dei principali Paesi avanzati.

In una prospettiva globale, politiche monetarie ancora accomodanti (anche da parte della Federal Reserve americana, indipendentemente dal possibile rialzo dei tassi) e basso prezzo del petrolio possono essere considerati fattori di stimolo, i cui effetti dovrebbero protrarsi in futuro.

Allo stesso tempo, l’abbondante liquidità indica che i rendimenti obbligazionari nei principali segmenti del mercato rimarranno molto bassi, ove non siano già negativi, a beneficio delle asset class più rischiose. Tuttavia, considerando la crescita tendenziale moderata, gli investitori nel prossimo futuro dovrebbero aspettarsi rendimenti di mercato (“Beta”) più contenuti. I minori guadagni potrebbero essere accompagnati da un nuovo aumento della volatilità. I rischi geopolitici non possono essere ignorati. Allo stesso tempo, si va delineando uno spostamento dell’attenzione dalla politica monetaria ai dati economici.

In un contesto economico ancora complessivamente debole (ad eccezione degli USA), appaiono promettenti i Paesi emergenti dell’Asia, dove una serie di riforme ha segnato la fine del “modello di sviluppo nord-asiatico”, ovvero l’abbandono della dipendenza dalle esportazioni in favore dei consumi interni.