Svizzera, economia in ripresa sulla scia del settore estero

Secondo la Banca nazionale svizzera la crescita economica del paese elvetico sarà compresa tra l’1,0% e l’1,5% nel 2016. FocusEconomics

L’economia svizzera ha guadagnato terreno nel secondo trimestre, crescendo al tasso più elevato dal quarto trimestre del 2014. Il Pil è cresciuto dello 0,6% nel secondo trimestre rispetto al trimestre precedente al netto dei fattori stagionali, stando ai dati della Segreteria di Stato dell’economia (Seco). Il risultato è stato superiore alla crescita dello 0,4% del primo trimestre e alle attese del mercato. L’accelerazione è stata guidata da consumi statali solidi e dal rimbalzo delle esportazioni. Rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso, il Pil è cresciuto del 2,0%, al di sopra della crescita annua dell’1,1% del primo trimestre.

Il contributo del settore interno è stato misto. I consumi privati hanno registrato una crescita piatta, in rallentamento da +0,5% realizzato nel primo trimestre. I consumi statali invece hanno guadagnato velocità, crescendo dell’1,7% nel secondo trimestre, il dato più alto degli ultimi sette anni (primo trimestre: +0,2% trimestre su trimestre). Il dato solido è stato guidato dall’aumento della spesa per l’istruzione e dai trasferimenti di sicurezza sociale. L’investimento fisso è sceso dello 0,7% nel secondo trimestre, contro un aumento del 2,2% osservato nel trimestre precedente.

Le esportazioni di beni e servizi invece sono aumentate del 4,6% rispetto al trimestre precedente, in netto rimbalzo rispetto al calo del 3,2% del primo trimestre. Le importazioni sono scese, da +0,3% del primo trimestre a -3,3% nel secondo trimestre. Di conseguenza, il contributo netto alla crescita del settore estero è migliorato in modo sostenuto, da -2,8% del quarto trimestre a +5,2% nel secondo trimestre. Si tratta del risultato migliore degli ultimi tre anni.

Seco prevede una crescita del Pil dell’1,4% nel 2016. Per il 2017 si attende un rafforzamento dell’attività economica e stima un aumento del Pil dell’1,8%. Secondo la Banca nazionale svizzera la crescita economica sarà compresa tra l’1,0% e l’1,5% nel 2016. Gli esperti di FocusEconomics stimano invece una crescita dell’1,1% nel 2016, invariata rispetto alle attese dello scorso mese. Nel 2017 la crescita potrebbe accelerare all’1,4%.

Stefania Basso
Laureata all'Università Statale di Milano, dal 2006 collaboro con Fondi&Sicav. Lunga esperienza nel settore del risparmio gestito come marketing manager presso Franklin Templeton Investments e J.P. Morgan Fleming Am a Milano e a Lussemburgo. Breve esperienza presso Lob Media Relations come ufficio stampa per alcune realtà finanziarie estere. In tutto il mio percorso professionale ho lavorato a stretto contatto con persone provenienti da diverse parti del mondo, che mi hanno permesso di avere un approccio dinamico e stimolante e di apprendere attraverso il confronto con realtà differenti.
Advertisement