Tenere a bada la paura

In una fase complicatissima come l’attuale, se non è facile mantenere la lucidità neppure per i professionisti della finanza, per i risparmiatori è quasi impossibile.

Non a caso molti clienti delle reti riversano le loro ansie sul consulente di fiducia. A quel punto, secondo le maggiori società di distribuzione, è necessario che l’advisor sappia riportare gli investitori in una dimensione più ampia e spieghi che non si tratta della prima crisi che viene affrontata. E poi occorre ottimizzare le strategie finanziarie: oggi, proprio in una fase di inflazione crescente, tenere forti capitali sul conto corrente è semplicemente folle

È stato ampiamente affermato che molti operatori, sia gestori, sia consulenti finanziari, hanno affrontato in questi tempi per la prima volta nella loro carriera una serie di problemi, tra i quali l’inflazione, gli effetti di una guerra e di una crisi energetica, oltre che un forte rialzo dei tassi.

Ma se questo insieme di ostacoli è più che sufficiente a rendere la vita molto difficile agli advisor, è molto più complicato tenere i nervi saldi per coloro che professionisti non sono, vale a dire i risparmiatori. Ormai era quasi un’abitudine per tutti andare a vedere alle fine di ogni trimestre quanto era stato il guadagno e, se qualche volta non si trovava, pazienza: si trattava solo di aspettare qualche mese e dopo un po’ i total return riaffluivano copiosi.

Dieci anni di mercati in rialzo avevano dato questo senso di sicurezza e di tranquillità.

Ecco i commenti dei protagonisti dell’inchiesta di Fondi&Sicav

La strategia attesa/attacco di Fideuram ISPB

Fabio Cubelli, condirettore generale Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking riscontra, più che la paura da parte dei risparmiatori, una strategia di attesa

La formazione, l’arma vincente di Copernico Sim

Tra le diverse azioni per contrastare la giusta paura dei risparmiatori, Copernico Sim pone un elemento fondamentale: la formazione

Banca Generali: gestire l’emotività per superare le complessità attuali

«Oggi, ci sono nuove possibilità di proteggere i patrimoni pur in un contesto complicato» Marco Bernardi, vicedirettore generale di Banca Generali

Mediolanum: ragionare in un’ottica di lungo periodo

Per Mediolanum l’importante è contestualizzare al massimo i fenomeni del momento e riuscire a ragionare in un’ottica di lungo periodo

Banca Widiba, più consapevolezza ai clienti

A dare l’idea di un quadro decisamente non facile per i risparmiatori è Luigi Provenza, chief commercial officer investment & wealth management di Banca Widiba