UBI Pramerica: “Un’offerta dedicata”

Con il contributo di Marco Passafiume Alfieri, vice direttore generale e responsabile commerciale di UBI Pramerica SGR, si chiude l’inchiesta settimanale di Fondi&Sicav sui fondi a cedola.

Quale strategia viene messa a punto dai vostri fondi a cedola per offrire una remunerazione accettabile al sottoscrittore in un contesto caratterizzato da tassi d’interesse ai minimi storici?

I prodotti con cedola rispondono a un’esigenza particolarmente diffusa tra gli investitori di oggi: ricevere un flusso di reddito periodico, in un contesto di mercato connotato da una maggiore difficoltà nella ricerca di rendimenti.
Per rispondere a queste aspettative UBI Pramerica ha sviluppato un’offerta dedicata di classi di comparti Sicav, Cedolarmente, che prevede la distribuzione trimestrale di cedole. Cedolarmente comprende una selezione di comparti azionari, obbligazionari e multi-asset, in grado di rispondere alle esigenze di ogni tipo di investitore. Gli importi da distribuire sono definiti all’inizio di ogni anno e il loro valore è commisurato alle cedole e ai dividendi percepiti dal portafoglio nell’anno precedente, oltre ai guadagni maturati e non ancora realizzati. Per esempio, le cedole definite per il 2016 vanno dall’1,5% degli obbligazionari, come UBI SICAV Euro Fixed Income, al 3,5% degli azionari come UBI SICAV Global Equity.

Quale ritenete sia l’orizzonte temporale da consigliare all’investitore per ottenere buoni risultati?

Come suggeriamo sempre, il tempo è un ottimo alleato per questo tipo di investimenti perché solo sul medio lungo termine i rendimenti possono diventare più stabili – superando la volatilità di breve dei mercati – e le strategie di gestione attiva possono esprimere tutto il loro potenziale.
Ciò premesso, l’orizzonte temporale di ogni scelta di investimento dipende da diversi fattori che sono specifici per ogni investitore e collegati a variabili come l’età, la propensione al rischio o l’obiettivo per il quale si decide di investire. Per questo tipo di scelte UBI Pramerica collabora attivamente con i propri collocatori, che offrono servizi di consulenza e supporto altamente professionali in grado di guidare gli investitori verso scelte di investimento personalizzate e consapevoli.
Alla luce della nostra esperienza, l’investitore tipico di un prodotto con cedola è molto spesso orientato a soluzioni con orizzonte temporale di medio lungo termine che vanno oltre i 5 anni.

I vostri prodotti prevedono una gestione attiva basata su un’asset allocation diversificata in termini di emittenti e duration? Nel caso di un’improvvisa inversione di tendenza dei tassi sono in grado di tutelare il capitale investito?

All’interno della nostra offerta abbiamo anche prodotti multi-asset come “UBI SICAV Global Multiasset 30” oppure “UBI SICAV Global Dynamic Allocation”. Si tratta di comparti bilanciati con una strategia di gestione basata su un’asset allocation dinamica in grado di rivedere tempestivamente la composizione del portafoglio in funzione dell’andamento dei mercati e gestire al meglio anche un eventuale scenario di rialzo dei tassi, magari preferendo asset class con duration più contenuta o comunque meno sensibili all’andamento dei tassi d’interesse. In un contesto di mercato caratterizzato da alta volatilità e maggiori difficoltà nella ricerca di rendimento, questa tipologia di prodotti è in grado di cogliere al meglio ogni opportunità di guadagno e di conseguenza massimizzare le probabilità di generare flussi cedolari interessanti per gli investitori, il tutto con un’alta attenzione al controllo del rischio.

Paola Sacerdote
Nata a Milano ma cresciuta a Ivrea, patria del sogno olivettiano di cui ho visto il triste tramonto, ho studiato Scienze Politiche all'Università degli Studi di Milano. Dopo una esperienza nel mondo della finanza come consulente, oggi collaboro a tempo pieno con il gruppo FONDI&SICAV.
Advertisement