Uk, investimento immobiliare commerciale +14% nel 2015

a cura di Stefania Basso

Aggiornamento sul mercato immobiliare commerciale britannico di RICS, maggio 2015

Gli ultimi dati emersi dal sondaggio sul mercato immobiliare commerciale britannico del primo trimestre 2015 di RICS evidenziano l’inasprimento delle condizioni sul fronte degli affitti e investimenti. RICS stima un’accelerazione della crescita annua degli affitti durante l’anno (+3,1% attuale) mentre il tasso di crescita del valore degli immobili (11,2% attuale) si manterrà a doppia cifra. Inoltre, sulla base dei dati del sondaggio, l’investimento nel settore immobiliare commerciale realizzerà un rendimento del 14% nel 2015 (stima preliminare pari al 13%).

Mercato affitti: la solida crescita della domanda di locazione continua a beneficiare del macro contesto positivo e delle intenzioni di assunzioni delle aziende. La costante crescita della domanda coincide con la contrazione degli spazi, in fortissimo calo dal lancio del sondaggio nel 1998. Rics stima che il ritmo di crescita annua degli affitti (+3,1% attuale) potrebbe accelerare nel resto del 2015, superando potenzialmente il 5%.

In termini di ripartizione settoriale, dal rapporto del primo trimestre emerge che l’aumento degli affitti nel settore degli uffici potrebbe proseguire. Gli affitti degli uffici registrano +7,3% su base annua. Si stima una crescita a doppia cifra nel 2015 (tornando sui livelli toccati nel 2007).

Mercato degli investimenti: la domanda degli investitori per il settore immobiliare commerciale continua a salire a un tasso elevato, riguadagnando forza nel primo trimestre. L’offerta degli immobili in vendita è calata in tutti i settori del mercato e il disequilibrio continua a guidare al rialzo il valore degli immobili nel breve termine.

Gli ultimi dati rivelano che la crescita del valore degli immobili continuerà a superare l’aumento degli affitti, generando un’ulteriore compressione dei rendimenti nel corso del prossimo anno. Alla luce dei tassi di interesse storicamente bassi lo spread tra i rendimenti dei titoli di Stato e i rendimenti degli immobili commerciali è ancora elevato (+3% circa). Inoltre i dati indicano che il vaore dell’immobiliare commerciale rimane positivo, in particolare fuori dall’area londinese.

Alla luce dei fondamentali solidi l’investimento nel settore immobiliare commerciale potrebbe generare un rendimento del 14% nel 2015 (registrando per il terzo anno consecutivo rendimenti a doppia cifra).

Stefania Basso
Stefania Basso
Laureata all'Università Statale di Milano, dal 2006 collaboro con Fondi&Sicav. Lunga esperienza nel settore del risparmio gestito come marketing manager presso Franklin Templeton Investments e J.P. Morgan Fleming Am a Milano e a Lussemburgo. Breve esperienza presso Lob Media Relations come ufficio stampa per alcune realtà finanziarie estere. In tutto il mio percorso professionale ho lavorato a stretto contatto con persone provenienti da diverse parti del mondo, che mi hanno permesso di avere un approccio dinamico e stimolante e di apprendere attraverso il confronto con realtà differenti.