Wall Street su nuovi record

Aggiornamento sui mercati e agenda macro a cura di UniCredit

Altra chiusura record ieri per Dow Jones (+0,18%), S&P 500 (+0,07%) e Nasdaq 100 (+0,13%%). A livello societario, nel giorno delle trimestrali, sale Morgan Stanley (+0,4%) che ha chiuso il 3Q 2017 con un utile in rialzo dell’11%, al ribasso invece Goldman Sachs (-2,6%) che ha presentato conti in calo rispetto al trimestre precedente, con i ricavi da trading sul reddito fisso a -26%. Netflix ha perso quota (-1,58%) nonostante una trimestrale con ricavi, guidance e numero di nuovi abbonati oltre le previsioni. Per gli analisti, la principale minaccia del sito di video in streaming è Amazon (+0,3%). Nel settore farmaceutico, Johnson & Johnson guadagna il 3,40% dopo il rilascio dei dati trimestrali. Sul Dow Jones le azioni più acquistate ieri però sono state quelle del colosso assicurativo UnitedHealth Group Incorporated, che ha fatto registrare un balzo del 5,55% dopo una trimestrale sopra

Eur/Usd a 1,1752
Il dollaro sale per il quarto giorno di fila sulle voci che il presidente Trump potrebbe scegliere un leader più aggressivo per la Federal Reserve, nello specifico John Taylor, economista della Stanford University.

Agenda macro di oggi
L’Istat pubblicherà i dati sulla produzione nelle costruzioni e sui costi di costruzione italiani ad agosto. Alle 10:30 in arrivo dalla Gran Bretagna i dati sul tasso di disoccupazione per il mese di agosto. Nel pomeriggio l’aggiornamento settimanale dell’Eia sulle scorte di prodotti petroliferi.