Il Recovery porterà maggiore concorrenza in settori chiusi dell’economia italiana

0
5

state street global advisor logo

 

Le large cap domestiche sono già abbastanza competitive. L’effetto maggiore dovrebbe aversi nel segmento small cap. Elliot Hentov, head of policy research, State Street Global Advisors

 

La spinta economica relativa al Recovery potrebbe favorire i Paesi periferici. In modo particolare Italia e Spagna, i cui mercati azionari potrebbero prendere quota. Condividete quest’ipotesi?

Al momento l’unica cosa certa è che il Recovery Fund dovrebbe avere un impatto macroeconomico positivo. È la composizione stessa dei mercati azionari locali che determina se questi potranno o meno trarre vantaggio da un incremento della domanda interna, dato che gli utili orientati all’esportazione saranno solo moderatamente influenzati da una ripresa più solida dell’Eurozona.

È ancora più importante ricordare che le risorse del Recovery Fund, non essendo incluse nei pacchetti di misure di stimolo generali, avranno un effetto selettivo sui mercati azionari periferici.

Nel caso dell’Italia, metà dei fondi saranno destinati al green, sia in termini di settori che di produzione, e alla digitalizzazione. Ovviamente le aziende che operano in questi settori ne trarranno un vantaggio molto ampio e diretto.

Un’altra conseguenza indiretta è legata al fatto il Recovery Fund richiederà sia in Spagna sia in Italia l’implementazione di riforme strutturali, che riguarderanno il sistema pensionistico e il mercato del lavoro, con conseguenze meno immediate per gli utili delle aziende spagnole.

Le riforme in Italia, però, comprendono una semplificazione in ambito legislativo, il sistema degli appalti pubblici, la risoluzione delle controversie giudiziali e la regolamentazione urbanistica e del settore edile. Inoltre le riforme prevedono l’incremento della concorrenza in settori tradizionalmente chiusi e questo è un fattore solitamente positivo per gli azionisti.

Se il Recovery riuscirà a spingere i mercati periferici dell’Eurozona, credete che saranno le small cap o le large cap di questi listini a trarre i maggiori vantaggi?

Solitamente le riforme strutturali vanno prima a vantaggio delle large cap per poi estendersi agli utili delle small cap.

Tuttavia, data la natura delle riforme previste in Spagna e in Italia, paesi in cui le large cap sono già relativamente competitive e internazionali, riteniamo che le small cap potrebbero beneficiare significativamente del Recovery Fund e delle riforme da implementare nel periodo 2021-2023.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here