Eurozona: attesi dati Pil primo trimestre

Apertura in rialzo per le borse europee. Recuperano le Borse asiatiche. Il Tesoro ha annunciato ieri che dal 24 maggio il Mef avvierà l'operatività in Pronti contro termine. Aggiornamento sui mercati a cura di UniCredit

0
4
equity europeo

L’agenda finanziaria di oggi propone diversi spunti, tra cui i dati sul mercato
del lavoro britannico. Per la zona euro in evidenza il Pil del primo trimestre
2021, i dati sul commercio estero di marzo e sulla bilancia commerciale di
marzo.

Sul fronte italiano l’Istat renderà noto i dati relativi al commercio estero
e prezzi dell’import di marzo. Infine per gli Stati Uniti si guarda ai permessi
edilizi e alle nuove abitazioni insieme alle scorte settimanali di prodotti
petroliferi Api.

L’attenzione di oggi si concentra sulla stima flash del Pil relativo all’Eurozona
nel primo trimestre. Un dato importante per cercare di capire quali potrebbero
essere le prossime mosse di Francoforte. Le attese sono per una flessione dello
0,6% trimestrale e dell’1,8% annuo, in un periodo che è stato caratterizzato
dall’aumento di contagi con conseguenti restrizioni che hanno pesato
sull’economia europea.

Sul fronte italiano, il Tesoro ha annunciato ieri che dal 24 maggio il Mef avvierà
l’operatività in Pronti contro termine, un importante strumento di gestione delle
disponibilità liquide del Mef che andrà ad arricchire ed integrare quelli già in uso
nell’ambito dello svolgimento dell’attività di cash management.

Dollaro in calo mentre si affievolisce il sostegno dei rendimenti dei Treasuries
sulle aspettative di tassi Usa bassi. Il cross euro/dollaro è a 1,2141, in rialzo
dello 0,12%, il cambio euro/yen è a 132,54 mentre il dollaro contro yen
scambia a 109,17.

Il futures sul Brent guadagna lo 0,35% a USD 69,70 il barile, simile percentuale
al Nymex per il Wti Usa a USD 66,50. Il greggio estende i guadagni
sull’ottimismo legato alle riaperture negli Usa e in Europa.

Stamane il Bund future giugno ha aperto in rialzo di 6 tick a 168,92, il Btp
future guadagna 10 bp a 145,10. Lo spread Btp/Bund riparte da 123 pts, con il
rendimento del nostro Btp decennale all’1,10%. Dal punto di vista dell’offerta
potrebbe concretizzarsi oggi l’emissione dual-tranche costituita da un nuovo 8
anni e un nuovo 25 anni ‘long’ per cui Bruxelles ha dato mandato ieri a un pool
di banche nell’ambito del programma ‘Sure’.

Apertura in rialzo per le borse europee, con Piazza Affari in rialzo dello 0,85%
in apertura e i principali indici EU che guadagnano la stessa percentuale nelle
prime battute. Bene Londra a + 0,90%. In rialzo i titoli bancari, bene anche
Enel, Campari, Exor, Poste, STM, CNH e Stellantis. In calo invece solo Atlantia e
Inwit.

Azionario asiatico in rialzo, sulla scia del forte recupero della borsa di Taiwan
che, all’indomani del tonfo superiore al 3%, segna un rally di quasi il 5%.
L’indice Nikkei della borsa di Tokyo balza di oltre +2% a 28; la borsa di
Shanghai è al di poco sopra la parità, Hong Kong fa +1,35% mentre Sidney
+0,60%, e Seoul a +1,23%. Diffuso oggi il Pil del Giappone che, nel primo
trimestre del 2021, si è contratto su base trimestrale dell’1,3%, a causa del
nuovo balzo dei contagi di coronavirus.

In Australia, focus sulle minute della Reserve Bank of Australia, da cui è emerso che l’istituto prevede che le condizioni per un rialzo dei tassi non sussisteranno a suo avviso almeno fino al 2024.

La Borsa di New York ha chiuso la prima seduta della settimana in ribasso,
penalizzata ancora dai timori sull’inflazione. Il Dow Jones ha perso lo 0,16%,
l’S&P 500 lo 0,25% ed il Nasdaq Composite lo 0,38%.Tra i titoli in evidenza
AT&T a -2,64%.

Il colosso delle telecomunicazioni ha annunciato l’accordo per la fusione delle attività media con Discovery Inc. In base agli accordi AT&T riceverà USD 43 mld. Cisco Systems a +0,08%. Il gigante delle infrastrutture di rete ha comunicato di avere raggiunto l’accordo per acquisire Kenna Security, azienda di Santa Clara, specializzata in sicurezza informatica. Kenna utilizza il machine learning e la scienza dei dati per monitorare e prevedere gli attacchi informatici.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here