Wall Street in estremo ribasso

La Borsa di New York ha chiuso la seduta in forte ribasso dopo il deludente dato sull’inflazione. Aggiornamento sui mercati a cura di UniCredit

La nuova lettura dell’inflazione azzera le speranze degli investitori su un possibile rallentamento del ritmo di rialzo dei tassi da parte della Fed. Il Dow Jones ha perso il 3,92%, l’S&P 500 il 4,25%, mentre il Nasdaq Composite ha perso il 4,99%. Tra i titoli in evidenza Oracle -1,31%. Il gruppo dei software ha comunicato risultati relativi al primo trimestre dell’esercizio 2023 segnati da profitti netti crollati del 37% annuo a USD 1,55 mld. Nei tre mesi allo scorso 31 agosto su base rettificata l’eps si è attestato a USD 1,03 sotto agli USD 1,07 del consensus. I ricavi sono invece saliti del 18% annuo a USD 11,44 mld, contro gli USD 11,33 mld del consensus.

Azionario asiatico in ribasso

Azionariato asiatico complessivamente negativo stamane con il Nikkei 225 della borsa di Tokyo che scende del 2,78%, Hong Kong del 2,43%, Shanghai perde lo 0,80%, Seoul l’1,56%, e Sidney il 2,58%. Il dato sull’inflazione Usa di agosto ha azzerato ogni speranza su un rallentamento nella stretta monetaria della Federal Reserve (Fed). La crescita dell’indice dei prezzi è calata all’8,3% annuo dall’8,5% di luglio, sopra però all’8,0% del consensus. L’inflazione core è invece aumentata al 6,3% annuo dal 5,9% dei due mesi precedenti. Adesso ci sono addirittura il 34% di possibilità che l’incremento dei tassi Usa nel meeting del Federal Open Market Committee (Fomc) di 20-21 settembre sia di 100 bps e non di 75 bps come quelli di giugno e luglio.

Apertura negativa per le borse europee

Apertura negativa per le borse europee, con Piazza Affari stabile poco sotto la parità. Misti i titoli bancari. In rialzo Ferrari, telecom, Tenaris, Diasorin e Stellantis. In ribasso invece Eni, Recordati, Snam, Enel ed A2A.

Euro Dollaro a 0,99

Il cross euro/dollaro vale 0,9988 in rialzo di 0,25%, mentre il cambio euro/yen si attesta su 143,31 in calo dello 0,28% e il cambio usd/jpy scambia a 143,72 in calo di 0,57%.

Obbligazionario

Stamane il Bund future ha aperto a 143,09 il Btp future a 117,09. Lo spread Btp/Bund riparte da 225 pts, con il rendimento del nostro Btp decennale al 3,989%.

Petrolio in ribasso

Derivati sul greggio in ribasso. Il futures sul Brent perde l’1,06% a USD 92,18 il barile, mentre WTI Usa scende dell’1,13% a USD 86,32.