Em bond, muoversi con cautela in un contesto eterogeneo

in questa fase carmignac predilige azioni growth a titoli value

 

Il Covid-19 ha messo in evidenza le differenze all’interno dei tassi locali dei mercati emergenti. Joseph Mouawad, fund manager di Carmignac Portfolio Emerging Patrimoine

 

Credete che l’attuale rendimento cedolare offerto dalle obbligazioni emergenti sia in grado di compensare i rischi che un investitore si accolla con la sottoscrizione di strumenti dedicati a questi bond?

Un certo numero di paesi, come ad esempio il Brasile, ha tagliato i tassi ai minimi storici, mentre altri, come Indonesia e Cina, hanno ridotto i tassi in misura decisamente minore, mantenendo elevati quelli reali.

Mentre i tassi statunitensi inizieranno molto probabilmente a stabilizzarsi, crediamo che le banche centrali locali assisteranno nel breve termine a una riduzione della pressione sui rialzi dei tassi.

Ad ogni modo, notiamo che le pressioni inflazionistiche hanno iniziato ad accumularsi in diversi paesi, come ad esempio il Brasile, tramite i prezzi dell’energia e dei prodotti alimentari, entrambi fattori di particolare importanza nell’inflazione dei mercati emergenti.

A nostro avviso, i tassi locali cinesi attualmente hanno uno dei profili di carry più interessanti dell’universo emergente, grazie ai tassi reali estremamente positivi. La politica monetaria locale è stata molto stabile negli ultimi mesi e il mercato obbligazionario è uno dei più liquidi al mondo. Inoltre, l’ingresso dei titoli di Stato cinesi negli indici porterà a continui afflussi di capitali esteri su questo mercato.

Alcuni paesi si trovano in una posizione molto più debole, come Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria, nel caso dell’Europa dell’Est, con tassi reali marcatamente negativi.

Per loro sarà sempre più difficile attrarre flussi di capitale, visti i tassi più elevati nei paesi sviluppati e i bassi rendimenti al netto dell’inflazione. Questi paesi dovranno rialzare i tassi d’interesse, dunque qui sarà più interessante rimanere sottopesati sul lato obbligazionario.

In questa fase di mercato, quali em bond (per Paesi, affidabilità creditizia, valuta) ritenete opportuno sovrapesare nei vostri portafogli e quali sottopesare?

I titoli di Stato in valute estere sono stati oggetto di molte pressioni in seguito al rapido aumento dei tassi statunitensi e hanno sottoperformato rispetto al segmento del credito corporate nei mercati sviluppati. Riteniamo che attualmente – tenendo conto dei rischi – questi titoli di stato offrano rendimenti interessanti.

Innanzitutto, crediamo che i tassi statunitensi abbiano percorso la maggior parte della propria traiettoria di rialzo e che la Fed continui ad adottare un atteggiamento prudente rispetto a ciò che il mercato incorpora.

In secondo luogo, con la ripresa della crescita globale, il credito sovrano degli emergenti dovrebbe riportare performance migliori grazie a deficit fiscali più bassi, al miglioramento dei prezzi delle materie prime (un driver importante nella performance degli emergenti) e all’attività economica.

In questo contesto, investiamo in due tipi di credito in valuta estera: nelle economie legate alle materie prime e nei paesi che beneficeranno di un ritorno del turismo. In entrambi i casi preferiamo soprattutto i nomi del segmento High Yield che offrono una certa protezione contro i movimenti dei tassi, come la Repubblica Dominicana o la Turchia.

Mentre in Asia, che ha comunque registrato performance migliori durante la crisi, il debito in valuta estera offre uno spread limitato e quindi poca protezione in caso di maggiore volatilità dei tassi statunitensi.

 

Rocki Gialanella
Laurea in Economia internazionale presso l’Università degli Studi di Napoli ‘Federico II’. Ho abbracciato il progetto FondiOnline.it nel 2001 e da allora mi sono dedicato allo sviluppo/raggiungimento del target che ci eravamo prefissati: dare vita a un’offerta informativa economico-finanziaria dal linguaggio semplice e diretto e dai contenuti liberi e indipendenti. La storia continua con FONDI&SICAV.
Advertisement