Home Copertina Sei aree di opportunità in scia al Recovery Plan

Sei aree di opportunità in scia al Recovery Plan

0
Sei aree di opportunità in scia al Recovery Plan

franklin templeton sui bond e sull'economia e i consumi

 

Zehrid Osmani, portfolio manager di Martin Currie (parte del gruppo Franklin Templeton), individua opportunità di investimento in alcuni segmenti.

La spinta economica verso il Recovery Fund potrebbe favorire i paesi periferici, in particolare Italia e Spagna, i cui mercati finanziari azionari potrebbero beneficiare ulteriormente. Sei d’accordo con questa ipotesi?

Siamo d’accordo sul fatto che il Recovery Fund dell’UE, essendo stato progettato per sostenere le economie più colpite dalla crisi pandemica, sarà più vantaggioso per i paesi periferici dell’UE, in particolare Italia e Spagna che stanno ottenendo gli importi più elevati in assoluto, con l’Italia che si sta assicurando circa 184 mld di euro di sovvenzioni e prestiti e la Spagna circa 140 mld di euro.

Poiché questi fondi vengono incanalati nell’economia reale, indirizzando gli investimenti in progetti verdi con l’obiettivo di decarbonizzare l’attività economica, il Recovery Fund sosterrà la ripresa economica.

L’aumento degli investimenti pubblici potrebbe anche avere l’effetto di incrementare gli investimenti e i consumi privati, il che potrebbe sostenere ulteriormente l’attività economica.

Inoltre, le riforme strutturali mirate al settore pubblico come parte della ripresa contribuiranno anche a rafforzare la produttività e la competitività, il che avrà un impatto positivo di lunga durata. I mercati finanziari tendono ad anticipare tali sviluppi.

Se il Recovery Fund sarà in grado di spingere i mercati finanziari dei paesi periferici, pensa che saranno le small cap o piuttosto le large cap a beneficiare maggiormente del trend positivo?

In genere, nel corso di una forte ripresa economica, le società più piccole possono mostrare un rimbalzo più solido, ma tutto dipende in quali settori e attività operino, quindi è importante che gli investitori siano più specifici e indirizzino la loro esposizione ai settori che potrebbero trarre i maggiori benefici.

In termini generali, i settori ciclici mostreranno una forte leva per la ripresa economica.

Con il Recovery Fund dell’UE che fornisce un forte impulso alla ripresa, potrebbe essere interessante favorire le attività che potrebbero beneficiare di progetti verdi che rientrano nell’obiettivo del Recovery Fund. Riteniamo che le aree che potrebbero trarne vantaggio
rientrano nelle nostre sei aree di opportunità post-pandemiche a medio termine, e in particolare includono energie rinnovabili, edifici efficienti dal punto di vista energetico, trasporti elettrici (sia ferroviari che veicoli elettrici), infrastrutture (di cui infrastrutture sanitarie, digitalizzazione e telefonia %G) e robotica e automazione. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito utilizza i cookies.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.