Settore finanziario: attesa performance positiva

0
8

Intervista ad Adrien Pichoud, Capo economista di Banque Syz e gestore in delega di un fondo eurobond e tre multi-asset della gamma OYSTER di iM Global Partner

La spinta economica relativa al Recovery potrebbe favorire i Paesi periferici. In modo particolare Italia e Spagna, i cui mercati azionari potrebbero prendere quota. Condividete quest’ipotesi?
Adrien Pichouod,

La combinazione di un allentamento delle misure di distanziamento sociale, l’introduzione dei vaccini e il dispiegamento del sostegno fiscale europeo creerà le condizioni necessarie per una significativa accelerazione della crescita economica, soprattutto in Italia e Spagna, che sono state duramente colpite dalla pandemia.

Questo, insieme al continuo sostegno della Banca Centrale Europea, dovrebbe alimentare una prosecuzione del rialzo dei mercati azionari periferici dell’Eurozona.

Anche se fino ad ora i mercati azionari “core” hanno ritardato, potrebbero iniziare a sovraperformare una volta che i segni della ripresa economica diventeranno visibili. La loro valutazione complessiva è meno costosa di quella dei mercati azionari “core” dell’Eurozona e crea un potenziale di recupero, insieme alla graduale normalizzazione dell’attività economica.

Se il Recovery riuscirà a spingere i mercati periferici dell’Eurozona, credete che saranno le small cap o le large cap di questi listini a trarre i maggiori vantaggi?

Un ambiente di ripresa economica è solitamente particolarmente favorevole alle mid e small cap, che sono più direttamente orientate all’attività interna. Quest’anno le mid e small cap hanno già sovraperformato le large cap in Italia e Spagna. Ci aspettiamo che questa tendenza si estenda ulteriormente, poiché la prossima sarà la fase di conferma della forte accelerazione della crescita economica, insieme a politiche fiscali e monetarie ancora molto favorevoli.

Tuttavia, ci aspettiamo anche una performance positiva per gli indici a grande capitalizzazione, soprattutto per i settori più ciclici come i finanziari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here