Us equity, il sottopeso dell’energy ha tirato la volata alle performance

0
5

Vontobel sul petrolio e sulla Fed

 

Matthew Benkendorf, Cio e portfolio manager della boutique Quality Growth di Vontobel, ci illustra la sua asset allocation sul listino statunitense

Come selezionate le azioni da includere nel vostro portafoglio?

Riteniamo che la crescita degli utili di una società si rifletterà in ultima analisi nel prezzo delle sue azioni. Poiché le i business di alta qualità sono scarsi, ci concentriamo sull’identificazione di quei nomi che tendono a sostenere una crescita degli utili superiore alla media nel lungo termine e ad essere sottovalutati dai mercati.

Crediamo di poter trarre vantaggio dagli effetti imputabili ai tassi di crescita elevati di lungo periodo e in tal modo offrire valore ai nostri clienti costruendo attentamente un portafoglio focalizzato su questo tipo di attività.

I criteri ESG sono parte integrante del nostro approccio, data la nostra attenzione a una crescita degli utili relativamente stabile e prevedibile, combinata con il mantenimento dei titoli in portafoglio per periodo di tempo lunghi.

Questo sistema di convinzioni guida il nostro approccio bottom-up.  Senza il vincolo di un benchmark, iniziamo ad analizzare un universo di nomi investibili che soddisfano i nostri criteri di qualità. Si tratta di un gruppo selezionato di società e, di conseguenza, i nostri portafogli sono piuttosto concentrati.

Il nostro obiettivo è pagare un prezzo ragionevole rispetto alle aspettative di crescita che riponiamo in un’attività. La disciplina della valutazione è sempre stata molto importante per noi e pensiamo che sarà più importante man mano che l’inflazione e il tasso di sconto riprenderanno. La disciplina è ciò che separa gli investitori dagli speculatori.

Quali scelte di asset allocation hanno influenzato – in modo positivo o negativo – l’andamento del fondo negli ultimi anni?

La selezione delle azioni è stata un fattore chiave per la performance, così come l’aver optato per un’esposizione underweight al settore energetico. Si tratta di un settore con un alto livello di volatilità dovuto alla sua dipendenza dai prezzi del petrolio e del gas.

I titoli più performanti

Per queste ragioni, non è stato facile trovare società di alta qualità.  In termini di singole azioni, i titoli che hanno maggiormente contribuito alla performance del fondo nell’ultimo anno (fino alla fine di febbraio) sono: Amazon.com tra i consumer discretionary, PayPal e Microsoft in Information Technology, Alphabet tra i communication services e UnitedHealth Group nell’health care.

I titoli più deludenti

Nello stesso periodo, i titoli che non hanno offerto ritorni soddisfacenti includono: Wells Fargo e PNC tra i financials, Constellation Brands nel gruppo dei consumer staples, TJX Companies tra i consumer discretionary e Sirius XM tra i communication services.

Qualè l’attuale asset allocation per settori?

Costruiamo il portafoglio del fondo utilizzando un approccio bottom up che viene applicato ad ogni singola società selezionata. La nostra allocazione settoriale dipende direttamente dalla selezione dei singoli titoli.

I cinque settori preferiti

Alla fine di febbraio, i cinque settori che rivestono un peso più elevato all’interno dei portafogli erano: information technology, health care, consumer discretionary, consumer staples e financials. Le nostre maggiori partecipazioni a livello di singole azioni sono Microsoft, Amazon.com, Berkshire Hathaway, UnitedHealth Group e Alphabet.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here