Home In evidenza Franklin Templeton, un 2020 eccellente, nonostante la catastrofe

Franklin Templeton, un 2020 eccellente, nonostante la catastrofe

0
Franklin Templeton, un 2020 eccellente, nonostante la catastrofe

A colloquio con Gene Podkaminer, CFA  Head of Research Franklin Templeton Investment Solutions Franklin Templeton

In termini di asset allocation come giudicate quanto avvenuto nel 2020 e la situazione attuale?

«Il 2020 è stato caratterizzato da una pronunciata volatilità in tutte le principali asset class, dato il modo in cui i mercati hanno assorbito e reagito alle nuove informazioni sul virus, alla conseguente crisi umanitaria e alle risposte politiche a entrambi. L’anno è stato anche definito dallo scollamento, a volte netto, tra i mercati e l’economia. Abbiamo formulato una visione costruttiva di lungo termine, che ha sostenuto i risky asset, come le azioni, data la risposta senza precedenti dei governi e dell’industria nella ricerca di un vaccino, unita a politiche fiscali e monetarie accomodanti a livello globale. Per navigare nel 2020 sono state necessarie una gestione agile e pazienza, mentre un focus di breve termine avrebbe portato a scelte di portafoglio difficili. Per gli investitori il cui obiettivo è il rendimento totale, ottenuto massimizzando i ritorni per un dato ammontare di rischio, i mercati hanno sicuramente fornito un’ampia ricompensa nel 2020, in particolare le azioni. Tuttavia, se l’obiettivo di un investitore era la generazione di reddito, la situazione si è rivelata più difficile, poiché i rendimenti obbligazionari sono rimasti bassi e la ricerca del reddito ha spesso portato a un trade off rischio/rendimento sfavorevole». 

 

continua leggi il numero 132 di Fondi&Sicav magazine

Previous article Real assets beneficeranno di un aumento dell’inflazione
Next article Giuseppe Riccardi: «Altro che venditori!»
Nato a Bologna nel 1974, a Milano ho completato gli studi in economia politica, con una specializzazione in metodi quantitativi. Ho cominciato la mia carriera come broker di materie prime negli Usa, per poi proseguire come trader sul forex. Tornato in Italia ho partecipato come analista e giornalista a diversi progetti. Sono in FONDI&SICAV dalla sua fondazione, dove opero come Responsabile dell'Ufficio Studi. I miei interessi si incentrano soprattutto sul mondo dei tassi di interesse e del reddito fisso, sulla gestione del rischio di portafoglio e sull'asset allocation.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito utilizza i cookies.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.